05 Febbraio 2023
News

MERCATO DICEMBRE 2022: NELLA TANA DELL'ESG PROTAGONISTA IL PANA

10-12-2022 08:00 - NEWS FANTALEGA DARFO 2003
Che fosse un mercato quantomeno particolare lo si era annusato subito, in primis perchè mai in venti anni la Fantalega aveva affrontato un mercato nel mese natalizio ma questo già si sapeva essendo un'annata estremamente particolare per via del mondiale in Qatar, ad ogni modo un mercato decisamente sottotono per diverse squadre che hanno registrato un totale immobilismo o quasi mentre altre si sono scannate per i pochissimi nomi sulla piazza, quasi tutti o infortunati o altisonanti o delle scommesse..... C'è stato comunque da divertirsi con le squadre sul fondo della classifica intente a ricostruire e le solite scaramucce tra Pana e Teottenham.... Il colpo della serata è dei greci che si conquistano le prestazioni di Junior Traorè per la bellezza di 29 Milioni, per il secondo colpo più costoso citofonare ancora a casa Pana per ammirare il ritorno dell'olandese Wijnaldum pagato 26 Milioni, sul terzo gradino del podio un pari merito con lo scozzese Ferguson finito al Tordeaux e il solito colpo Pana con Strefezza entrambi pagati 23 Milioni. Un solo scambio nella serata ma sostanzioso che vede il Flajax spedire Kalulu e Zaniolo al Tordeaux mentre fanno il percorso inverso Cuadrado e Nico Gonzalez, classica mossa disperata tra due compagini nei bassifondi della classifica. Ma analizziamo l'operato al mercato squadra per squadra:
AFC FLAJAX - I lancieri del Flajax sono chiamati ad una piccola rivoluzione per cercare di ribaltare una classifica che ad ora può dirsi disperata. Nella confusione più totale gli olandesi si comprano addirittura tre nuovi portieri rinunciando al totem Handanovic, in entrata arrivano così Vicario, Silvestri e Audero (per l'italoindonesiano si tratta della 4° stagione in carriera con la maglia dal Flajax). In difesa le cessioni dei deludenti Gatti, Gendrey e Karsdorp aprono le porte agli ingressi di Bonucci, dell'austriaco Daniliuc e del colombiano Cuadrado (4° anno al Flajax anche per lui).... Diverse cessioni anche a centrocampo, da Vilhena ad Asslani passando per Schouten mentre in entrata si registrano gli innesti di un'altro austriaco: Lazaro oltre a Maggiore e Bandinelli. Nel reparto offensivo out Zaniolo e Belotti che vengono rimpiazzati dall'argentino Nico Gonzalez e dal ritorno di Kean (anche lui al 4° anno col Flajax). In sostanza un mercato orientato a riparare i vistosi buchi che portavano in organico gli olandesi non del tutto risolti vista la pochezza offerta dal mercato ma la situazione è comunque più solida rispetto a quella di partenza. VOTO: 6
BLACKBRUN - I gialloneri sono di compagnia ma non intervengono sul mercato ritenendo la squadra già pronta per la parte più delicata della stagione. VOTO: SV
ELIS SAINT GIORGIAIN - Mercato normale.
FC PANAPIGIAIKOS - Mercato che ristravolge un attimo la squadra aggiornandola anche tatticamente rispetto al passato, la discutibile cessione del baby Miretti che ha fatto infuriare la piazza è venuta insieme a quelle meno dolorose di Adli e Sabiri che, è sotto gli occhi di tutti, hanno fallito ad ora. Diversi innesti di qualità per i greci a compensare le uscite a partire da Traorè, Wijnaldum (di ritorno dopo soli due mesi) e Strefezza di cui si è già ampiamente discusso in apertura in quanto tutti presenti sul podio degli acquisti più costosi della sessione, per dare l'idea di quanto il club di Atene sia stato protagonista della sessione. Oltre ai super big ecco il francese Laurientè per il reparto avanzato, l'ennesimo ritorno dell'argentino Dominguez (al 3° anno al Panapigiaikos in carriera) e il mesto ritorno di Mert Muldur. In sostanza un mercato coraggioso e volto a diversificare le scelte della squadra, o la mossa tattica dell'anno o un inevitabile incasinamento di scelte e strategie, ad ora proviamo a fidarci della prima ipotesi. VOTO: 6,5
FC TORDEAUX - I girondini che non stanno attraversando una stagione propriamente delle migliori attuano diverse rinunce pesanti per dare una pesante rinfrescata alla squadra. Partendo da Nico Gonzalez e Cuadrado rifilati al Flajax svuotano l'armadietto anche De Silvestri, Kasius, Bonucci, il solito lungodegente Sensi oltre al deludentissimo Malinovskiy. In entrate quattro colpi veramente di rilievo per la difesa come l'austriaco Posch, il francese Kalulu, il camerunense Ebosse e il gallese Ampadu, dal carattere multiculturale ma soprattutto dalla buona solidità come ricercato. A centrocampo il gioiello in arrivo è lo scozzese Ferguson pagato ben 23 Milioni e centrocampista più costoso della sessione e sul podio degli acquisti più costosi in assoluto, alternativa di buon livello sarà invece l'americano McKennie. Nel reparto più avanzato a Zaniolo sarà chiesto di legare i reparti mentre come punte centrali arrivano due vecchi marpioni come il polacco Piatek e lo svedese Ibrahimovic che ha scritto la storia della Fantalega sopratutto sull'altro versante francese, quello dell'ESG. In conclusione un mercato volto sopratutto a cambiare gli interpreti a disposizione in diversi ruoli chiave e ad aumentare il numero delle alternative a disposizione, in sostanza un discreto lavoro. VOTO: 6,5
PSFRE' EINDHOBERT - I subdoli si limitano ad una sola cessione, quella del disastroso Carboni e a due colpi in entrata come il duttilissimo albanese Hysaj e il baby centrocampista con dedica romantica al proprio Ds Bertini acquistando un suo omonimo. Scene mai viste in casa dei subdoli e che lasciano presagire a poco di buono nei prossimi mesi, se perdono la loro verve da autentici accoltellatori alle spalle (che stanno un pò girando allo Spagna Praga) perderebbero un bel pò del loro charme e della loro influenza con probabili poi ritorsioni anche sui risultati nel lungo termine, quindi mercato fallimentare per i subdoli anche se dimostrano fiducia nel lavoro estivo. VOTO: 5,5
SPAGNA PRAGA - I nuovi subdoli dello Spagna Praga si limitano a ricomprare quelli venduti dagli altri o a ricomprare quelli venduti da loro stessi in precedenza, tutto ruota attorno a questa strategia di base. Rimandato al mittente il portiere Sarr che detenevano in prestito (e che a sua volta è stato tagliato dal Psfrè suo club d'origine) vengono imbastite le cessioni di Bianchetti, Dest, Marin, Zurkowski e Caprari tutti elementi che sinora hanno portato poco alla causa e che probabilmente non saranno rimpianti. In entrata solidificata la difesa con gli innesti dell'argentino Palomino, del brasiliano Juan Jesus, del serbo Stojanovic e dell'albanese Djimsiti tutti elementi pronti ad entrare sin da subito nelle rotazioni del club ceco. L'olandese Hateboer è il prescelto per rinforzare le fasce mentre per il reparto offensivo gli innesti sono quelli di Ciurria, del serbo Djuricic e il ridicolo ritorno del francese Ikonè, sbeffeggiato sino a poche settimane fà. Un mercato di poca sostanza alla ricerca più dell'occasione che non del colpo ad effetto a tutti i costi, il che sicuramente soldificherà la squadra ma non vediamo l'uomo in entrata capace di dare quel quid in più una volta ogni tanto. VOTO: 6
TEOTTENHAM - Tutti temevano/speravano che a un certo punto il Gm degli inglesi smattasse e in preda a smanie di mercato cominciasse a smontare pezzo per pezzo quella macchina perfetta che è il Teottenham attuale. Spoiler: non è successo, ma ci siamo andati vicini. Ampiamente visibile la voglia del GM di sguazzare in tutte le trattative ma si è sempre trattenuto anteponendo il bene del club al proprio orgoglio a volte messo a dura prova dalle dichiarazioni dei club rivali. Le cessioni riguardano Ebosele, Zortea, Igor, Kumbulla, Bistrovic, Cortinovis, McKennie e Sanabria, incredibile quanta gente fosse in esubero a Londra. In entrata invece arrivano Gatti e Casale per rimpolpare la difesa mentre il giovane svedese Holm si occuperà della fascia. A centrocampo romantico il ritorno del norvegese Bohinen che era già nei ranghi in estate mentre intrigano le scommesse sull'australiano Hrustic, sul guineano Camara e soprattutto sui giovanissimi Pafundi e D'Andrea a cui tutti gli addetti ai lavori pronosticano futuri radiosi. Un mercato attento, intelligente e memore della posizione invidiabile occupata dal club in campionato si è scelto per un atteggiamento conservativo con pochi ma significativi rinforzi e un occhio ben attento al futuro. VOTO: 6,5



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it