23 Settembre 2020
News

PALOSCHI DI NUOVO AL PSFRE' E LA NOSTALGIA TORDEAUX SONO IL LEITMOTIV DI UN MERCATO POVERO

23-04-2019 19:45 - NEWS FANTALEGA DARFO 2003
Nostalgia canaglia cantavano Al Bano e Romina anni fà e alla tanto celebrata canzone del duo deve essersi ispirato il Tordeaux in questa ultima sessione di mercato con diversi acquisti per rimpianguare una rosa troppo esile pescati praticamente in toto tra grandi ex, vecchie fiamme e gente venduta a Gennaio per poi essere ricomprata a peso d'oro due mesi dopo, una lacrimuccia è scesa anche quando il Psfrè Eindhobert, con un Treachi oltremodo commosso e un Bertini visibilmente seccato, ha fatto firmare l'ennesimo contratto della carriera ad Alberto Paloschi, che raggiunge così a quota 6 l'altro bomber storico Maccarone in vetta alla classifica dei calciatori con più stagioni all'ombra del Philips Stadium. L'acquisto più caro della sessione è il francese Gregoire Defrel, incautamente accantonato dai francesi del Tordeaux a Gennaio salvo poi essere ricomprato a peso d'oro due mesi dopo spendendo la bellezza di 26 Milioni. Secondo acquisto per importanza è a sorpresa un difensore approdato al Psfrè Eindhobert e si tratta del turco Medih Demiral ingaggiato per la bellezza di 19 Milioni. Sul terzo gradino del podio la bellezza di 3 giocatori pagati ognuno 17 Milioni e parliamo di Gianluca Caprari al Flajax, di Marco Parolo al Psfrè e dell'argentino Ignacio Pussetto acquisto top della sessione per lo Spagna Praga. Ma ecco nel dettaglio l'operato delle 8 squadre della Fantalega all'Hilteon Hotel:
AFC FLAJAX - La capoclassifica opera pochi e chirurgici movimenti nell'ultimo mercato muovendo poco per ogni ruolo e concentrandosi su giocatori utile per un finale di stagione che si preannuncia tiratissimo. Dopo il rinnovo del prestito di Stepinski allo Spagna Praga è stato rafforzato il legame con la squadra ceca con i prestiti dei giovanissimi Pinamonti e Vlahovic per un tridente di giovani che andrà a rinforzare il club rossoblu nelle ultime giornate alleggerendo il monte stipendi del club olandese. In porta per rinfoltire il reparto e coprirsi in vista delle ultime giornate è stato deciso per il ritorno di Bardi (3° stagione in carriera al Flajax) che farà da quarto portiere. In difesa saluta la compagnia l'esperto Darijo Srna arrivato dalla lista svincolati e mai inseritosi appieno nelle rotazioni dei binancorossi, a completare il reparto arrivano così il ghanese Asamoah per la fascia e l'estone Ragnar Klavan per il centro della difesa. Sulla trequarti l'addio senza rimpianti del bulgaro Despodov ha liberato lo spazio per il ritorno di Gianluca Caprari e per l'ingaggio della giovane promessa Simone Edera. In attacco solamente cessioni con l'addio di Teodorczyk che ha fallito in pieno oltre ai due già citati giovani partiti in prestito in direzione Praga. In sostanza un mercato orientato a puntellare la rosa in vista del finale di stagione con elementi già rodati, poca programmazione ma ci stà in vista di un finale tirato.
BLACKBRUN - I gialloneri inglesi non confezionano alcun acquisto e nessuna cessione in questa finestra di mercato, si ingegnano e si arrabattano per confezionare uno scambio come d'abitudine senza riuscire a fare quadrare il cerchio. In sostanza confermato il blocco che stà facendo bene soprattutto nella seconda parte della stagione.
ELIS SAINT GIORGIAIN - I parigini non comprano ne vendono nessuno nell'ultima sessione di mercato, il GM Bianchini arriva spavaldo e speranzoso poi si accorge che l'elemento a 1 che aveva puntato (il baby Piccolo) non è in lista e cade nella paranoia più sciagurata chiudendo i battenti del mercato.
FC PANAPIGIAIKOS - I greci del Panapigiaikos stanno confezionando la miglior stagione dell'ultimo lustro nonostante la lotta per non retrocedere non abbandoni mai il club greco, con due finali da disputare ci si aspettava un colpo ad effetto per il finale di stagione ed invece è arrivato un mercato principalmente di prospettiva con dei piccoli gioielli da coltivare in vista della prossima annata. In porta svuota l'armadietto l'albanese Etrit Berisha senza essere sostituito. In difesa nessuna cessione ma club molto attivo con gli innesti del giovane Leonardo Sernicola e del già pupillo greco Dimitris Nikolaou. A centrocampo arriva il taglio per il lungodegente Diawara e per il deludentissimo Oliva rimpiazzati da una vecchia volpe come lo svedese Albin Ekdal e da due giovani dal grande avvenire come Hans Nicolussi Caviglia e il portoghese Bruno Jordao. Sulla trequarti l'ultimo innesto della sessione con l'arrivo di Luca Siligardi. In sostanza un mercato misterioso per i greci con giovani pronti anche a debuttare già nel finale di stagione ma ci si aspettava qualche acquisto davanti.
FC TORDEAUX - I girondini del Tordeaux trovatisi quasi per caso nel pieno della lotta scudetto hanno pensato bene di dare un giro di vite alla squadra e aumentare la profondità della rosa con un paio di elementi in più rispetto a prima e il probabile passaggio al 4-3-1-2 per il finale di stagione dopo aver veleggiato tra 4-2-3-1 e 4-1-4-1 per tutta la stagione. In porta saluta il colombiano Ospina quasi mai utilizzato per fare posto al giovane Satalino. In difesa il lungodegente Karsdorp viene svincolato e al suo posto c'è il ritorno a grande richiesta di Masiello che aveva lasciato il club in lacrime solo un paio di mesi prima. A centrocampo le rinunce necessario a Parolo (deludente) e Khedira (stagione finita) hanno permesso di fare cassa e allungare il reparto con l'arrivo di Roberto Soriano, del rumeno Artur Ionita (alla 4° stagione consecutiva in carriera con la maglia del Tordeaux) e dello svizzero Blerim Dzemaili. In attacco infine ritorna a casa base Gregoire Defrel, giocatore più pagato della sessione di mercato, il francese era stato ceduto a Gennaio dopo la riconferma estiva. In sostanza un mercato che ha si rinforzato la squadra ma ha anche evidenziato come siano stati compiuti grossi errori di valutazione nell'arco della stagione ai quali si è dovuto rimediare pagando moneta sonante.
PSFRE' EINDHOBERT - I subdoli confezionano il solito mercato con tanti soldi e diversi movimenti intelligenti atti a confermare il 4-3-1-2 utilizzato in questo finale di stagione. In difesa addio per Cedric Soares che non ha convinto l'ambiente, in entrata a sostituirlo il turco Medih Demiral pagato la bellezza di 19 Milioni ma del quale si parla un gran bene risultato il secondo acquisto più caro della sessione, insolito per un difensore. A centrocampo ai saluti il poco utilizzato Lerager sostituito da Marco Parolo con una coltellata alle spalle al Tordeaux che l'aveva appena ceduto. Sulla trequarti nessuna cessione mentre in entrata il giovane ivoriano Jeremie Boga che potrebbe entrare da subito nelle rotazioni. In attacco cessione obbligata per l'infortunato La Gumina al suo posto mossa di cuore che ha diviso la dirigenza del Psfrè con il rientro nei ranghi del pupillo di sempre Alberto Paloschi alla 6° stagione in carriera ad Eindhoven come solo Massimo Maccarone c'è riuscito. Un mercato di cuore, subdolità e concretezza, esclusa la prima parte siamo alle solite per il Psfrè con un mercato solido con gente pronta a gettarsi da subito nella mischia.
SPAGNA PRAGA - Lo Spagna Praga attendeva con trepidazione l'ultimo mercato della stagione per dare una spallata alla rosa e prendere qualche calciatore che nel finale di stagione potesse inventarsi di fare la differenza e magari salvare una squadra che deve ad ogni costo centrare la salvezza per salvare una stagione sinora disgraziata. Minirivoluzione in difesa con l'addio dei pilastri Nuytinck e Bereszinski sostituiti da tre elementi: Federico Ceccherini, l'albanese Berat Djimsiti e il brasiliano Rogerio Oliveira. A centrocampo sancito il fallimento e la cessione dell'albanese Berisha che non viene rimpiazzato. Sulla trequarti cessione obbligata per Pjaca e dolorosa per Edera, a sostituire i due arriva l'enigmatico argentino Ignacio Pussetto. In attacco se ne và Meggiorini sostituiti da due elementi in arrivo in prestito dal Flajax come Andrea Pinamonti e il baby serbo Dusan Vlahovic (oltre al confermato Stepinski lasciato in Rep. Ceca). L'iniezione di giovani bomber dal Flajax potrebbe aumentare la concorrenza e la qualità in attacco anche se è dura salvarsi con i baby per il resto un mercato orientato a rivedere soprattutto la difesa, a fare la differenza da qua alla fine per la salvezza dovrà essere una trequarti sinora insufficente che ha visto come unico rinforzo i, fumoso Pussetto.
TEOTTENHAM - Mercato sottotono per gli inglesi del Teottenham che mantengono una rosa cortissima in vista del finale di stagione e verso la fine di Maggio potrebbe rivelarsi un problema, solamente due cessioni e tre acquisti anche se c'è da dire che il blocco dei titolari della rosa ha già passato e superato numerose battaglie e meritava in toto la conferma. In difesa cessioni con pochi rimpianti per Rossettini e Tavares che non hanno incantato sostituiti dall'olandese Karsdorp soprattutto in vista della prossima stagione. Sulla trequarti cessione per il baby Pedro Neto necessaria per raccattare i 4 Milioni per ingaggiare Federico Dionisi come ultima carta in attacco. Un mercato per gli inglesi atto a confermare il blocco della stagione, la rosa rimane però pericolosamente corta gli incontri da affrontare sono ancora tantissimi (anche due finali di coppa per non farsi mancare nulla) e servirà spremere ogni goccia di energia da chi sinora ha tirato la carretta.






Realizzazione siti web www.sitoper.it