20 Settembre 2020
News

LA STORIA DEGLI STADI DELLA FANTALEGA DARFO 2003

16-10-2015 19:00 - NEWS FANTALEGA DARFO 2003
Con l'avvento del nuovissimo ed avveniristico impianto dell'FC Tordeaux un altro degli stadi che hanno segnato la storia della Fantalega Darfo 2003 và in pensione, urge un ripasso sulla storia di quelli che sono stati gli impianti che hanno fatto da scenario alle più belle battaglie tra le squadre della nostra Lega Fantacalcio. Tredici anni di vita della Fantalega, nove squadre che hanno preso parte alle competizioni e ben venti gli stadi che hanno visto accendersi gli scontri tra le varie squadre e tifoserie. L'unico stadio a essere sempre rimasto fedele nei tempi è l'Amsterdam ArenA dopo l'addio non poco doloroso dei tifosi Tordeaux al mitico Parc Lescure, l'impianto della capitale olandese è alla sua 13esima stagione consecutiva nella Fantalega, unico nel suo genere e seguito nella speciale classifica dall'altro tempio olandese di Eindhoven (il Philips Stadium) a braccetto col già citato Parc Lescure a quota 12 stagioni. Segue a quota 11 White Hart Lane tana del Teottenham che come il Flajax ha sempre giocato negli anni nello stesso impianto ma ha debuttato solamente nel 2005. A chiudere la speciale classifica gli stadi che sono stati utilizzati dalle squadre per una sola stagione dove, insieme alle tre novità di questa stagione (Letnà Stadion, Apostolos Nikolaidis e Matmut Atlantique) troviamo tre stadi che hanno scritto la storia della Fantalega a modo loro, per una sola stagione, nel 2003/04 l'Estadio Josè Amalfitani è il primo e unico della storia situato al di fuori dell'Europa, precisamente in Argentina, e ci gioca nella stagione del debutto l'Erik Sarsfield. L'anno successivo è di scena il Weserstadion, unico stadio tedesco della storia, ci gioca il Werder Bruno nell'intermezzo delle due stagioni a Upton Park. Nel 2006/07 infine la follia Psfrè, lascia l'Olanda per trasferirsi in Inghilterra una stagione per giocare all'Old Trafford, nasce il Pruntaker United, dopo un solo anno di sofferenza culminata tra l'altro con una pietosa retrocessione il team olandese abbandona in fretta a furia la pioggia di Manchester per tornare alla più positiva Olanda. Nella speciale classifica con 2 stagioni nella Fantalega anche il Lerkendal, tana del Fonzieborg in Norvegia nei primissimi anni, lo stadio più a Nord della storia della Fantalega. Ma andiamo a vedere con ordine squadra per squadra la storia degli impianti delle 8 società: AFC FLAJAX - Da sempre all'Amsterdam ArenA e nessuna intenzione di cambiare in futuro, stadio ancora tra i migliori del mondo nonostante diverse primavere sulle spalle. BLACKBRUN - Un giramondo, inizia la sua storia ad Upton Park come Brun Ham United, l'anno successivo toccata e fuga in Germania per una stagione al Weserstadion per poi tornare nella stagione 2005/06 nuovamente ad Upton Park. Dodici mesi dopo un'altro trasloco, nasce il Brunottingham Forest e la squadra gioca al City Ground che sarà anche il primo stadio della storia ad ospitare una fase finale della Supercoppa di Lega, dopo 4 stagioni ennesimo trasloco, forse l'ultimo della storia, insieme al Blackbrun arriva Ewood Park nel quale i gialloneri giocano oramai da 6 stagioni. ELIS SAINT GIORGIAIN - Passato il primo folcroristico anno in Argentina (Estadio Josè Amalfitani) già dalla stagione 2004/05 l'ESG è al Parc de Princes come PSGerik, salvo abbandonare dopo un solo anno la Francia per cambiare denominazione in Galatasarerik e disputare le proprie partite casalinghe nel catino dell'Ali Sami Yen. In Turchia ci restano due anni fino al 2007, anno di nascita della presidentessa Giorgia che ritrasferisce il club a Parigi al Parc de Princes da dove non si muoverà più per i 9 anni successivi. FC PANAPIGIAIKOS - Da sempre in terra greca e più precisamente ad Atene la squadra di Sir Pigiamino ha cambiato però ben 3 volte il suo impianto di gioco sempre nella stessa città. Le prime due stagioni da Olimpigiakos le giocano nel catino del Karaiskaki, dopo la seconda stagione culminata con una rovinosa retrocessione c'è il trasloco, sempre Atene ma sponda Panapigiaikos e inizia la storia con lo Spiros Louis durata ben 10 anni sino all'avvento in questa stagione del nuovissimo stadio col trifoglio: l'Apostolos Nikolaidis. FC TORDEAUX - I girondini sono stati gli ultimi in ordine di tempo a lasciare il loro impianto storico, dopo 12 anni gremiti di successi al Parc Lescure si sono trasferiti proprio in questi giorni in una casa ben più spaziosa e moderna come il nuovissimo Matmut Atlantique, con una capienza maggiore e un design estremamente moderno. PSFRE' EINDHOBERT - Anche l'altro team olandese della Fantalega è molto affezionato al proprio stadio, essendo giunti alla 12esima stagione (la 9a consecutiva) al Philips Stadium, unica ecceziona la già citata follia dell'Old Trafford nella stagione 2006/07. SPAGNA PRAGA - La più titolata dell'Est Povero non si è mai mossa da Praga nella sua storia cambiando però più volte impianto, le prime 5 stagioni disputate al cattivissimo Stadion Na Leitnej, poi la bellezza di 7 anni conditi da tanti successi all'AXA Arena sino allo ''Spagna return home'' di questa stagione con la rinascita dello stadio storico col nome di Letnà Stadion. TEOTTENHAM - Fedelissimo a White Hart Lane, unico club insieme al Flajax ad aver disputato ogni singola stagione nello stesso stadio, lo stadio londinese si ferma però a solamente 11 stagioni avendo il club inglese debuttato solamente nel 2005. In cantiere comunque la costruzione di un nuovo gigantesco stadio sulle ceneri di quello vecchio, l'attesa per il nuovo avveniristico impianto dovrebbe terminare nel 2017.





Realizzazione siti web www.sitoper.it