20 Settembre 2020
News

IL PROCESSO DI BISCARDI: LA POSIZIONE DEL PRESIDENTE DI LEGA SULLA QUESTIONE ´´DUJE COP´´

06-04-2015 04:30 - NEWS FANTALEGA DARFO 2003
B- Buonasera Presidente di Lega, partiamo dall'inizio, chi è Duje Cop?
P- Duje Cop è un calciatore croato nato il 1° Febbraio 1990 è un attaccante, figlio d'arte che può giocare su entrambe le fasce approdato al Teottenham a Gennaio di questa stagione per 13 milioni. Da allora una sola presenza con i biancoblu di Londra (in Coppa Italia) sino al passaggio al Blackbrun nel recente mercato per 100 milioni nell'ambito di una operazione più articolata.
B- E il problema dove stà?
P- Il problema è che il giocatore pur non avendo dimostrato nulla si è ipervalutato fino a nove volte il suo valore diventando uno dei giocatori più pagati dell'intera Fantalega, un controsenso importante per la nostra minuziosa Dirigenza di Lega.
B- Ma scusi, non è un problema del Blackbrun che paga tantissimo un giocatore scarso? In fondo se stà bene a lui...
P- Il discorso è più ampio, la trattativa comprendeva altri 3 giocatori: Icardi, fortissimo giocatore ma di scarsissimo valore contrattuale essendo in scadenza tra 9 partite, e due ottimi attaccanti come Morata e Destro, entrambi al primo anno di contratto ed entrambi potenzialmente conferme eccezionali. Il discorso è che nel rimescolarsi della trattativa sono stati gonfiati gli ingaggi di quei due giocatori che avevano meno valore per abbassare artificialmente gli ingaggi di quelli che di valore ne hanno parecchio se rapportati ai tre anni di contratto.
B- E perchè secondo lei non è mai successo in precedenza? C'entra forse qualcosa la nuova regola sui trasferimenti?
P- La regola è stata riscritta in estate, sostanzialmente la regola precedente era identica a questa se non fosse che la percentuale minima di trattativa era il 20% anzichè il 10% ma la variazione non è così influente come potrebbe sembrare perchè Duje Cop sarebbe comunque stato pagato 89 Milioni... Sempre uno sproposito... Ma manca una cosa fondamentale rispetto alla regola precedente, una postilla che recitava in questo modo: ''Inoltre gli altri sei allenatori dovranno accertare la validità dello scambio e decidere nel caso di un classico esempio di ''scambio gabola'' di impedire lo stesso'', postilla che nella nuova regola non è riportata.
B- Per quale motivo non è stata riportata nel nuovo regolamento?
P- In realtà per inutilizzo, non si è mai presentata in diversi anni nemmeno l'ombra dell'occasione di utilizzarla ed è stata rimossa la postilla, ma in questo modo si lascia forse troppo potere decisionale ai due soli club interessati nello scambio, tagliando di fatto fuori le altre sei società da qualsiasi eventuale reclamo.
B- Sarebbe stata utile tale postilla in questa occasione?
P- Si... Ma non risolutiva, non era neppure chiarissima, si dice di decidere quindi probabilmente ai voti ma non c'è un quorum predefinito da raggiungere a meno di un'indiscutibile unanimità... Cmq si la Dirigenza della Fantalega avrebbe richiesto la votazione... Il discorso è anche che non si avevano sotto mano i regolamenti degli anni precedenti e ci si era pure erroneamente soffermati sul numero di sette società al voto e non sei come effettivamente riportato (anche perchè sette non avrebbe avuto il minimo senso).
B- E come si sarebbe conclusa secondo lei?
P- Difficilissimo a dirsi, quando è ora di prendere una posizione le società della Lega tendono sempre a mantenersi sul vago o a non esporsi, una serata regole tipica vede il Presidente di Lega litigare con qualcuno (cosa più tediosa e odiosa di tutta l'organizzazione della Fantalega, di ore e ore perse queste son sicuramente le più angoscianti) per qualche regola mentre normalmente di quello che pensano le altre non si capisce quasi mai nulla, se non interrogate una per una come a scuola. Certo la sensazione che ci fosse qualcosa di ''strano'' nello scambio era latente tra le società e diverse l'avrebbero volentieri impedito.
B- Ma quindi perchè lo scambio non è stato bloccato? O perchè le società non sono state sanzionate?
P- Perchè il discorso è che lo scambio seguendo il regolamento attuale della Fantalega è perfettamente lecito, non c'era mezzo alcuno per bloccarlo al momento del mercato e quindi la trattativa è andata in porto tra le polemiche ma anche velocemente, è stato ovvio a tutti che c'era grande malizia nella mossa di mercato delle due inglesi ma era ineccepibile dal punto di vista del regolamento e quindi perfettamente legale.
B- Ma allora se il regolamento è appena stato cambiato la regola non dovrebbe in teoria essere giusta in quanto nuova di zecca?
P- Assolutamente no... In realtà le due inglesi hanno sfondato un muro che non andava sfondato, sono partiti subito dei rumors concreti tra le società più scafate sul mercato per intavolare trattative simili e concedersi conferme fenomenali a prezzi da saldo, semplici da intavolare perchè entrambe le società hanno un reciproco e voluminoso guadagno assicurato dallo scambio in prospettiva futura, ma rischiano di sfalsare completamente i valori che sono stati assegnati ai giocatori dalla regina del gioco: l'asta. Ma se partiva un'altra trattativa simile si incoraggiava una mattanza a cui ogni club avrebbe voluto mettere mano con risultati disastrosi per la credibilità del gioco, invece per fortuna tutto si è aperto e chiuso con un solo scambio. Il rischio più concreto è di avere ogni anno nell'ultima finestra di mercato decine di trattative strampalate per aggiudicarsi giocatori in odore di conferma a prezzi sciallo a discapito di giocatori meno forti o a scadenza che si troverebbero con ingaggi da capogiro, con le società più indietro in classifica che magari hanno meno da perdere nell'immediato e potrebbero permettersi delle vere e proprie rivoluzioni degli scambi tra loro con la prospettiva di avere poi delle conferme ridicole.
B- Quindi quali sono le prospettive immediate? Ci sarà una votazione alla serata regole?
P- Di immediato c'è solo che per fortuna quel mercato è finito e la situazione è rimasta circoscritta ad una sola trattativa. Per la votazione in realtà non ci sarà, o meglio ci sarà una discussione sul come ma la regola in sè verrà sicuramente modificata perchè la dirigenza della Fantalega si è accorta tardi del buco nel regolamento e quello va sicuramente modificato. E serve qualcosa di chiaro, efficace e immediato.
B- E come può essere modificata una regola del genere?
P- In realtà forse basterebbe anche solo ripristinare la postilla per impedire lo ''scambio gabola'' magari specificando meglio quanti voti siano necessari ai sei general manager estranei per impedire o meno uno scambio. Il problema enorme è che la semplice percentuale del 10% nelle trattative tra società senza altri vincoli non è più credibile e ripristinare il vecchio 20% non sistemerebbe le cose, neppure aumentare al 30% (Cop sarebbe comunque stato gonfiato a 78) risolverebbe il problema ed inoltre complicherebbe la vita alle trattative più piccole.
B- Si potrebbe imporre un limite in percentuale a quanto può variare il valore pagato in asta?
P- Interessante ma laborioso, più immediato sarebbe forse una regola che permetta al massimo ai calciatori di raddoppiare o triplicare il proprio ingaggio nell'ambito degli scambi (Duje Cop poteva arrivare al massimo a 26 o a 39 in base ai casi, cifre diciamo accettabili), sarebbe più gestibile e immediata, ma è senz'altro da studiare. E forse imporre anche dei limiti di mercato ai giocatori in scadenza, mettendo magari Gennaio come limite ultimo per ricavarne qualcosa (come nella realtà) dopodichè vanno portati a scadenza, oppure non possono cambiare ingaggio nell'ultimo anno di contratto per evitare che venga gonfiato a pochissime partite dal termine dei tre anni per sgonfiare un altro ingaggio triennale. E' una situazione da monitorare a fondo visto che nella scorsa stesura del regolamento la regola è stata un pò lasciata al vento e và senza ombra di dubbio integrata, vedremo bene come.
B- E la morale della favola qual'è?
P- Morale della favola è che la dirigenza della Fantalega passa ore e ore a analizzare, sistemare, preparare, rileggere il regolamento che si pensava quasi perfetto visto che la prossima serata regole doveva andare via liscia come l'olio con solo qualche sporadica e indolore modifica e invece sarà ancora battaglia a spade sguainate per delle integrazioni importanti... Ahinoi... Resta l'immensa incazzatura per non aver pensato che una situazione del genere potesse manifestarsi e la superficialità della regola riguardante gli scambi (parte peraltro fondamentale del gioco) ha stupito anche il Presidente della Lega stesso che l'ha redatta in quanto scarna, poco esaustiva e non adeguata, quindi và modificata.
B- E come andrà a finire per i protagonisti della vicenda?
P- Blackbrun e Teottenham hanno fatto un colpo alla ''Ocean's Eleven'' riguardo alle conferme di Destro e Morata che presumibilmente faranno le fortune dei due club nei prossimi due anni, Icardi sarà protagonista comunque vada della prossima asta se rimanesse in Italia, quello che ci guadagna più di tutti è Duje Cop che da semisconosciuto diventa un giocatore tra i più chiaccherati della Fantalega, entra nel club dei 7 attaccanti con un ingaggio centenario con dei colleghi veramente illustri come Di Natale, Higuain, Tevez, Klose, Toni e Eto'o e che forse nel Blackbrun potrebbe pure non giocare mai ma passerà alla storia con una regola che porterà il suo nome come Jean Marc Bosman.





Realizzazione siti web www.sitoper.it