20 Settembre 2020
News

GLI INCOMPRESI: I PIU´ PAGATI MAI SCESI IN CAMPO

26-01-2015 02:00 - NEWS FANTALEGA DARFO 2003
Delusioni potremmo chiamarle, se non più propriamente bidoni, sono quei giocatori che per i motivi più disparati sono stati acquistati (a caro prezzo) dalle otto società della Fantalega ma che in quelle squadre non hanno mai nemmeno debuttato chi per motivi tecnici, chi per motivi disciplinari, chi per squalifiche sociali. Il caso più eclatante in assoluto resta quello di Alexandre Pato al Teottenham, stagione 2007/08 pagato la bellezza di 173 milioni la mossa fece sballare completamente le casse societarie della squadra inglese e il brasiliano si prese la bellezza di 23 giornate di squalifica con l´impossibilità di cedere il giocatore che passò sei mesi tra le fila dei biancoblu senza poter mai scendere in campo e in pratica mise il veto su un suo acquisto nella stagione successiva in quanto la squalifica sarebbe continuata, tuttora Alexandre Pato ha 7 giornate di squalifica da scontare nel Teottenham, anche se da allora diverse regole sono cambiate modificando radicalmente le punizioni per le squadre che sforano il proprio budget. Vittima di un terribile infortunio invece Mirko Vucinic al Panapigiaikos nella stagione 2006/07, il montenegrino fù pagato la bellezza di 70 milioni dai greci salvo rompersi definitivamente pochi giorni dopo, ceduto dopo qualche mese la sua occasione di vestire la maglia verde del Pana non arriverà mai. Gran bidone invece quello di Mario Jardel al Flajax, il brasiliano arrivò a Gennaio della stagione 2003/04 visto da tutti come il salvatore della patria, pagato ben 55 milioni gli olandesi si trovarono in casa un ciccione demotivato che era solo un lontano parente del giocatore ammirato su altre platee e che i tifosi si aspettavano, la sua avventura nel Flajax finì mestamente pochi mesi dopo con una cessione senza rimpianto alcuno. Paulo Dybala al Teottenham venne pagato la bellezza di 50 milioni, un´infinità per un giocatore che aveva già mostrato ottime doti tecniche ma che appariva a tutti gli addetti ai lavori fin troppo acerbo a 18 anni per guidare un attacco pesante come quello del Teottenham, la pazienza del gm inglese non fù delle più floride e così dopo poche settimane il giovane e promettentissimo argentino venne fatto fuori per permettere al club biancoblu di rientrare dall´investimento fatto. 50 Milioni fu pure l´importo dell´assegno staccato dall´Elis Saint Giorgiain per accaparrarsi le prestazioni della punta Dino Fava nella stagione 2004/05, la punta dopo una grande stagione nel Flajax l´anno precedente non si ambientò mai a Parigi, forse proprio per i suoi trascorsi per lui zero presenze coi gialloblu. Teottenham onnipresente nella classifica presenta pure un portiere come Francesco Toldo strapagato la bellezza di 38 Milioni nella stagione del debutto 2005/06, il padovano però non difenderà mai la porta dei biancoblu soppiantato da Sicignano e se ne dovrà andare dal team qualche tempo dopo. Detto dei casi più eclatanti non dimentichiamo squadra per squadra i casi più spinosi: Nicolas Anelka al Blackbrun nel 2012/13 fu un bluff tremendo, pagato ben 28 milioni l´esperta punta francese non vide mai il campo per evidenti limiti fisici nonostante il gm riponesse una discreta fiducia in lui, Giacomo Cipriani al Psfrè nell´anno 2004/05 venne comprato già strainfortunato per ben 23 milioni confidando in un suo pronto recupero in realtà l´attaccante non si ripigliò mai e delle sue giocate i tifosi del club olandese non hanno neanche mezzo ricordo, la grande delusione dello Spagna Praga si chiama invece Corrado Grabbi arrivato in un mercato di gennaio con l´etichetta di attaccante operaio, la classica punta italiana da Spagna Praga ma al ragazzo stavolta a sorpresa non verrà mai data una chance ed il suo nome tra i tifosi verrà ricordato solo per le grandi speranze al suo arrivo. Due nomi a parimerito invece nella storia degli incompresi del Tordeaux, due attaccanti come Igor Budan e German Denis con due storie quasi uguali, il primo nella stagione 2004/05, il secondo in quella 2008/09 per il resto la storia è identica, 31 milioni spesi per accaparrarseli e zero presenze per entrambi con la maglia dei girondini che in quegli anni avevano probabilmente delle alternative migliori davanti tanto che entrambi dopo pochi mesi di permanenza hanno ringraziato e salutato la compagnia. Altri grandissimi bidoni che meritano di essere segnalati sono Bertolo (25) e Carew (24) per il Flajax, Elia (13) per il Blackbrun, Menegazzo (27) e Dainelli (13, più caro difensore mai impiegato della storia della Fantalega) per l´Elis Saint Giorgiain, Music (25) e Fornaroli (14) per il Panapigiaikos, il carissimo Guardaben (21) per il Tordeaux, Iezzo (17) e Eliseu (12) per il Psfrè, Torje (15) per lo Spagna Praga.





Realizzazione siti web www.sitoper.it