25 Ottobre 2020
News

CALCIOMERCATO GENNAIO 2016: IL RITORNO A CASTELFRANCO E IL MERCATO DEI GRANDI RITORNI

05-02-2016 23:00 - NEWS FANTALEGA DARFO 2003
Chiamatelo pure un mercato nostalgia con il grande ritorno delle trattative a Castelfranco, anche se in una veste totalmente rinnovata e un paio di piani più in basso. Inoltre tanti grandissimi e graditi ritorni nella Fantalega hanno illuminato questo mercato di Gennaio insieme ad alcune cessioni pirotecniche che hanno alimentato le trattative e il movimento di centinaia e centinaia di milioni. Il più desiderato e pagato di questo mercato di Gennaio è stato Ciro Immobile che tutti immaginavano di ritorno al Teottenham è invece approdato a sorpresa all´altra inglese: il Blackbrun. Per l´attaccante di ritorno dalla Spagna don Bruno ha staccato un assegno con indicata l´incredibile cifra di 155 milioni. Altri 4 giocatori hanno superato la soglia dei 100 milioni, Dzeko (104 al Teottenham), El Shaarawy (108 all´ESG, unico trequartista in tripla cifra della Fantalega e ad ora il trequartista più pagato di sempre) e la coppia del Panapigiakos: Niang (101) e Mandzukic (119). Dietro al faraone tra i trequartisti più cari troviamo Diamanti e Giaccherini, entrambi all´Elis Saint Giorgiain rispettivamente per 40 e 38 milioni. A centrocampo l´acquisto più caro è stato Leandro Paredes ancora all´ESG per 41 Mln seguito da Donsah allo Spagna Praga per 32 e Parolo al Panapigiaikos per 29. In difesa spiccano gli acquisti di Alex (23, manco a dirlo all´ESG) e una nuova coppia per il Teottenham, Ansaldi a 22 e Evra a 20. Pochi scambi in questa sessione ma ovviamente col Psfrè protagonista che si prende Candreva a scadenza e De Vrij strarotto in cambio di Marchisio e Antonelli al Teottenham, inglesi protagonisti inoltre dell´eccellente cessione di Eder in cambio di Felipe Anderson, scambio suggestivo maturato d´istinto in pochi secondi proprio durante le trattative della serata. Per quanto riguarda il ´´Lo Sai Che?´´ vittoria di Criscitiello che aveva predetto di El Shaarawy all´ESG, di Cristante al Psfrè e di Boateng all´ESG. Pedullà si era fermato alle premonizioni su Giaccherini all´ESG e su Telles al Blackbrun. AFC FLAJAX: La squadra olandese ha decisamente cambiato assetto tattico dall´inizio della stagione vista la scarsa vena delle punte abbandonato di corsa il 4-3-1-2 e virata decisa verso un 4-1-4-1 e il mercato è figlio della decisione presa, in difesa arriva un solo uomo ma di qualità come Mario Rui, a centrocampo l´addio di Guarin non è stato rimpiazzato se non da due prospetti come Pellegrini e il tedesco Kragl. Mezza rivoluzione sulla trequarti dove l´arrivo di Vazquez, Zarate, Perisic e Keita ha parzialmente consolato i tifosi affranti per l´addio di Jovetic, doloroso ma inevitabile visto che ultimamente era più un danno che non un beneficio il suo apporto alla squadra. In attacco salutato con grande entusiasmo l´arrivo di Miroslav Klose, il tedesco ha tutta l´ammirazione della dirigenza che si è dichiarata entusiasta dell´arrivo per la prima volta in maglia Flajax di un tale campione. BLACKBRUN: La capolista fà un mercato accorto, operando qualche scelta dolorosa come le cessioni di Di Natale e Pazzini oltre al fallimento del progetto Kondogbia, ma l´arrivo di Ciro Immobile, 155 milioni e lo scettro di più pagato (per distacco) del mercato di Gennaio ha riscaldato gli animi dei tifosi quasi quanto il ritorno del pupillo Djordjevic che l´anno scorso ha molto ben figurato a Ewood Park prima di interrompere prematuramente la stagione per un brutto infortunio. In difesa l´arrivo di Telles è una scommessa stimolante, a metà gli arrivi di Diawara, Medel e Croce sono delle ottime e muscolari alternative ai tre tenori titolari. Arriva inoltre Ricky Alvarez, insieme a Pereyra tenteranno di stuzzicare gli allenatori a utilizzare in alcuni frangenti il trequartista. ELIS SAINT GIORGIAIN: La squadra parigina opera il solito casino pazzesco da mercato di Gennaio, lo scorso anno tutto sto caos organizzato portò la squadra allo scudetto, quest´anno sembra paradossalmente più difficile nonostante la squadra sia più vicina alla vetta di quanto non lo fosse 12 mesi fà, arrivava da una situazione di un attacco ridicolo e raddrizzare la baracca con tutti sti cambi non dev´essere stato semplice. In difesa Alex (23 Milioni) è il difensore più pagato della sessione, che valga questo titolo è tutto da dimostrare per i rossoblu, insieme a lui arrivano Munoz, Struna e Conti a completare il reparto. Brozovic e Magnanelli sono gli unici superstiti del centrocampo pre-mercato, a far loro compagnia arrivano Sammarco e Kuzmanovic oltre a Paredes che con 41 milioni risulta essere il centrocampista più pagato della finestra di mercato oltre al ritorno in rossoblu di Tino Costa, grande eroe dello scudetto dello scorso anno con quell´incredibile doppietta al Psfrè. Rivoluzione anche sulla trequarti dove arriva l´inaspettata cessione di Vazquez rimpiazzato nel cuore dei tifosi da El Shaarawy, 108 milioni di trequartista, che rientra nella Fantalega passando dal portone principale prendendosi il titolo di trequartista più caro della storia della Fantalega (ovvero il più caro degli ultimi 6 mesi). A rimpolpare la trequarti parigina arrivano pure Diamanti per 40 Milioni (alla 3a stagione all´ESG), Giaccherini per 38, come ampiamente previsto, il talentuoso Tello e Boateng, che sul filo di lana firma per l´ESG scrivendo la storia del club essendo la quinta stagione che il ghanese gioca al Parc de Princes. Un discorso a parte merita Ivan, che rientra alla base dopo il prestito trimestrale al Flajax, movimento che rispedisce l´addetto spia Barlassina in Olanda. In attacco tre acquistacci ad affiancare Bacca, unico superstite, gli arrivi di Mancosu, Ciofani e Matavz non hanno di certo fatto impazzire i tifosi che si aspettavano senz´altro qualcosina di più. FC PANAPIGIAIKOS: Un mercato da grandi protagonisti per i greci, per lo meno nella parte iniziale, visto che i primi grandissimi botti sono i loro che formano da subito la coppia Niang-Mandzukic da affiancare a Kalinic dopo l´addio degli altri due zingari Dzeko e Djordjevic, da questa doppia sostituzione i greci hanno poi impostato il mercato del resto della squadra, ora un pò più fantasiosa visti gli arrivi a sorpresa di Menez e Jovetic come trequartisti, curioso per l´unica squadra della Fantalega che il trequartista non l´ha mai utilizzato un investimento di ben 61 milioni nel reparto, forse in vista di una virata sul 4-3-1-2 permesso più agilmente anche dagli arrivi di Parolo a centrocampo per ben 29 milioni e tre mestieranti in difesa come Goldaniga, Felipe e il cavallo di ritorno Juan Jesus. In porta arriva Padelli per entrare in concorrenza con Donnarumma per la porta dei greci. FC TORDEAUX: Un mercato strano, teso all´autofinanziamento per aggiustare difesa e centrocampo reduci da alcuni turni ai minimi storici, dietro gli arrivi di Pasqual (3a stagione al Tordeaux) e Abate e a centrocampo l´acquisto della coppia KK composta da Kucka e Kondogbia (pronti a fare trio con Khedira per il nuovo KKK) rendono la squadra un sacco più quadrata. A discapito forse di un pò di peso davanti, infatti gli addii di Gervinho, Iago Falque e Klose sono stati rimpiazsati solo da scommesse come Zielinski e Trotta o da giocatori come Totti e Balotelli che potrebbero anche inventarsi qualche colpo da qui alla fine ma al momento danno veramente poche certezze. Ma in fondo l´unica cosa importante era non inceppare quel meccanismo che sino a poche partite fà sembrava perfetto. PSFRE´ EINDHOBERT: Una squadra costruita veramente bene e con criterio, con un deciso occhio alla stagione corrente che lo vede nuovamente in corsa per vincere tutto come lo scorso anno ma con un occhio già puntato al futuro dove i vari De Vrij, Perin, Cristante e Inglese possono essere il futuro del club che ha ben 5 giocatori più che eccellenti in scadenza (Higuain, Berardi, Nainggolan, Candreva e Handanovic). In difesa De Vrij per il futuro, Dodò come scommessa calcolata e Gastaldello per puntellare con l´esperienza. A centrocampo dopo l´addio di Marchisio per arrivare a Candreva più che altro è arrivata quantità: Cigarini, Wszolek, Vainqueur e Cristante partono tutti alle spalle di Nainggolan, magari in caso di cambio di modulo qualcuno potrebbe anche ritagliarsi spazio. Sulla trequarti l´arrivo di Candreva è veramente pesante, mentre in attacco non serviva molto ma l´arrivo di Inglese anche qui punta l´occhio sul futuro prossimo. SPAGNA PRAGA: Pochi cambi ma mirati come da tradizione per il club rossoblu. In difesa arrivano due colpi di qualità come Izzo e Ranocchia a rinfoltire un reparto già affiatato, a centrocampo tre buoni faticatori in arrivo, Donsah che con ben 32 milioni è stato il secondo centrocampista più pagato della sessione, la scommessa Freuler e il ritorno di Luca Rigoni, protagonista lo scorso anno di una stagione fantastica al Letnà Stadion. La progressiva eliminazione dei trequartisti dal team di Spagnoli è proseguita serrata anche in questa sessione con la cessione di Hernanes e lo scambio che ha portato Felipe Anderson al Teottenham per permettere al team ceco di mettere le mani su Eder autore sinora di un´ottima stagione, in attacco insieme all´italo-brasiliano sono arrivati anche la scommessa Falcinelli e lo stagionato Pazzini a dare un pò di esperienza. TEOTTENHAM: Un mercato non sicuramente pirotecnico dal punto di vista personale come l´ultimo a Montecampione per il G.M. Lagoteta., che l´ultima volta era stato a dir poco esplosivo, un mercato comunque scoppiettante dal punto di vista dei movimenti. L´ultimo posto in classifica ha messo in allarme la società e quando il Teottenham è in allarme ribalta la squadra. Protagonista di ben due scambi, uno con lo Spagna Praga con in ballo Eder-Felipe Anderson, l´altro più complesso col Psfrè che ha portato Marchisio e Antonelli in Inghilterra. L´arrivo di Dzeko per ben 104 milioni ha fatto urlare di gioia i tifosi ma il resto degli arrivi in attacco è stato imbarazzante, tante scommesse come Sadiq, Manaj, Mbakogu e Lasagna e la sola esperienza (ma poca forma) di Cassano si affiancano all´arrivo del bosniaco in attacco. Quantomeno rischioso. Detto degli arrivi di Felipe Anderson (unico trequartista in entrata, mentre sono partiti Perisic, Moralez, Birsa e, a sorpresa, Candreva) e Marchisio, a centrocampo ci sono stati gli innesti di Sturaro e Montolivo in attesa fremente del rientro di Strootman, forse incrociando le dita il vero acquisto di Gennaio (e forse del 2016/17) di questo Teottenham. In difesa arrivano due pezzi grossi come Ansaldi (pagato ben 22 milioni, secondo difensore più caro) e Evra (20 milioni, terzo) e Zuniga come possibile scommessa col botto.





Realizzazione siti web www.sitoper.it