21 Luglio 2024
visibility
News

SCANDALO ESG: UNA PENALITA' PARTITA DA LONTANO

27-05-2024 19:45 - NEWS FANTALEGA DARFO 2003
Ultima giornata della stagione 2023/24: l'ESG non si presenta al Matmut atlantique per consegnare la formazione, i calciatori disorientati scendono in campo autogestendosi e arriva una sconfitta dolorosa contro i cugini del Tordeaux che preclude ai parigini la possibilità di andare alla Supercoppa di Lega dell'anno successivo lasciando un'autostrada libera ai girondini dove già si era scansato il Psfrè vittima a sua volta di una penalizzazione per crack finanziari. Una bella tegola. Ma fosse finita lì. Secondo le nuove regole della Fantalega chi non consegna la formazione nelle ultime due giornate oltre alla penalizzazione di 6 punti nella gara in corso si prende anche una forte sanzione pecuniaria di 10 Milioni da scontare nella stagione successiva. Il prezzo che paga un club che rischia di falsare anche il finale di stagione degli altri creando danni economici o di palmares alle squadre coinvolte. Ma da dove nasce questa regola e perchè esiste? Dobbiamo fare un balzo indietro nella storia della Lega di 10 anni, correva la stagione 2013/14 quella del Flajax dei record già campione da tre giornate, sul piatto all'ultima di campionato il secondo posto con annessa qualificazione alla Supercoppa, a contenderselo ESG e Blackbrun. La vigilia è quantomeno agitata, l'ESG anche dopo reiterate richieste si rifiuta di consegnare la formazione nell'orario stabilito, all'apice delle discussioni decide di reagire con la foto della propria primogenita che mostra il dito medio al resto della Lega. Ai tempi la formazione doveva essere accettata dall'avversario di turno, unica condizione affinchè fosse valida. L'avversario di turno è il Tordeaux fuori dai giochi e alle richieste della Lega di obbligare l'avversario a mettere la formazione risponde con un anticlimatico "Vive la France" mandando tutto a tarallucci e vino. La formazione parigina arriverà 24 ore dopo la scadenza, verrà accettata, i parigini vinceranno la gara e si prenderanno secondo posto e Supercoppa a discapito del Blackbrun. Con la formazione della giornata precedente il verdetto sarebbe stato inverso. La Lega reagisce in maniera soppressiva e dalla stagione seguente elimina la regola precedente e si pone come unico garante alla regolarità delle formazioni, unico ente col potere di accettarle o rifiutarle. Dalla stagione seguente viene ulteriormente messo un freno alle discussioni mettendo come garanzia unica della formazione l'orario di invio alla chat ufficiale di modo che non ci possano essere discussioni. Non basterà. Facciamo un rapido salto in avanti sino alla famigerata stagione 2019/20, quella interrotta dal Covid. All'ultima giornata il Psfrè vincerà il suo primo e desideratissimo scudetto ma il casino succede dietro. L'ESG è già salvo, settimo posto a fondo classifica ma tranquillo e all'ultima giornata affronta il Flajax che è in lotta col Teottenham per una 4° posizione di certo non prestigiosissima ma che vale comunque una medaglietta, qualche Euro per il Blasone, punti per il Ranking e Milioni per la stagione successiva senza contare che gli inglesi hanno in ballo proprio l'obiettivo del 4° posto. L'ESG affronta il Flajax, e la formazione non la consegna, richiamato all'ordine decide deliberatamente di non schierare la formazione. La motivazione è ingestibile: "Protesta contro il campionato Covid falsato". L'ESG giocherà in 9 contro i lancieri con dei giocatori abili e arruolabili in tribuna con le facce stranite di chi non capisce che succede. Il Flajax passa con uno striminzito 1-0, al Teottenham non resta che rosicare nonostante la vittoria, ai londinesi questo scherzetto costerà circa una decina di Milioni nel complesso per la stagione successiva. E' evidente che bisogna revisionare per l'ennesima volta la regola. E inasprirla. Si arriva così alla regola attuale, l'ovvia e quasi scontata chiusura del cerchio è che la penalizzazione colpisca proprio la squadra che l'ha fatta nascere e prosperare sino a diventare così severa, di fatto la sanzione pecuniaria più pesante mai inflitta a un club della Fantalega. Da rimarcare almeno i modi, viste le modalità in cui il tutto è accaduto è lecito pensare che almeno in questa situazione il club ESG non abbia agito di proposito e che alla fine la doppia bastonata se la siano presa gli stessi parigini autoprecludendosi la qualificazione alla Supercoppa e con un grave gap economico che graverà sul club nella prossima stagione. Difficile da accettare e penalizzazione senza dubbio severa ma senza i casini combinati in passato dallo stesso club francese queste regole probabilmente neanche sarebbero esistite. Non si può che concludere con la massima "Chi è causa del suo mal pianga se stesso".



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio

Realizzazione siti web www.sitoper.it