01 Dicembre 2020
News

CUADRADO, BALOTELLI, GERVINHO E UN´APOTEOSI DI SCAMBI: ECCO IL MERCATO DI OTTOBRE A MONTECAMPIONE.

11-11-2015 19:00 - NEWS FANTALEGA DARFO 2003
Giovedì 30 Ottobre 2015 è il giorno prescelto ufficialmente dalla dirigenza della Fantalega per la disputa della prima sessione di mercato della Fantalega Darfo 2003, incredibilmente senza reticenza alcuna diventa subito ufficiale con sede a Montecampione. (Che grossi passi avanti abbiamo fatto nell´organizzazione dei mercati dopo l´avvento dei gruppi WhatsApp, ricordo con sarcastica nostalgia gli anni in cui ogni mercato mi mandava sull´orlo di una crisi di nervi). I primi a muoversi in direzione 1200 la strana coppia Flajax - ESG già operativi sul territorio dalle 15 del pomeriggio raggiunti poi a breve dalla coppia del Blackbrun per la preparazione ufficiale della sede del Mercato. Un mercato scoppiettante, pieno di sorprese e ribollente di scambi e trattative saltate, sotto questo punto di vista probabilmente il mercato più prolifico di sempre che in una sola sessione ha visto protagonisti di scambi fenomeni come Pogba, Bacca, Dybala, Mandzukic e altri giocatori di primissima fascia. Il trio dei più pagati è tutto di colore: Cuadrado (Fc Tordeaux) il re della finestra insieme a Balotelli (Teottenham) entrambi pagati la bellezza di 71 milioni. A seguire a ruota il ritorno di Gervinho al Tordeaux pagato 62 Mln. I centrocampisti più pagati sono stati Jorginho (Fc Panapigiaikos a 50), Kondogbia (Blackbrun 36) e Vecino (Spagna Praga 25). Per quanto riguarda invece il reparto arretrato i grandi colpi sono stati Digne (Francese in Francia al Tordeaux per ben 29 Milioni), e la coppia Maicon-Koulibaly al Teottenham per 25 e 24 Milioni rispettivamente. Tra i portieri nessun cambiamento di rilievo se non qualche secondo portiere saltato. Epici alcuni scambi, dal primo scambio di prestiti della storia della Lega (Muriel-Perotti tra Spagna Praga e Psfrè) a quello monstre tra ESG e Flajax che ha coinvolto 5 giocatori e spostato ben 397 Milioni, a memoria d´uomo lo scambio più gigantesco di sempre. Ma andiamo con ordine a visionare l´operato delle 8 squadre coinvolte: AFC FLAJAX - Il club di Amsterdam protagonista del maxi scambio che ha portato Mandzukic e Sansone sotto la Tour Eiffel mentre hanno fatto percorso inverso Pogba, Belotti e Dionisi, una bocciatura forse troppo precoce per il centravanti croato ma la voglia del club era quella di schierarsi con un camaleontico 4-2-3-1 ed il mercato è stato impostato seguendo queste linee. Difesa rimpolpata con gli arrivi di Burdisso, Lichtsteiner, Gobbi e il rientrante Maksimovic (alla terza stagione ad Amsterdam), a centrocampo oltre al colpo Pogba arriva il baby Grassi. Rivoluzione sulla trequuarti grazie agli arrivi di Mertens (il più pagato del team con 18 Milioni, Mounier, Juanito Gomez e Ljajic. Davanti solo due scommesse come Bonazzoli e Monachello. Forse troppo poco per una squadra che deve prontamente riprendersi e risalire, certo le disponibilità economiche erano limitate ma forse un colpo di spessore tra trequarti e attacco dopo la rinuncia a Mandzukic era necessario. VOTO FLAJAX: 5 VOTO GM: 5 BLACKBRUN - Pochissimi movimenti per il club inglese che si poteva definire già sostanzialmente a posto, i pochissimi soldi a disposizione sono però stati utilizzati tutti per il sogno Kondogbia lasciando solamente le briciole agli innesti dalla presenza garantita che per i gialloneri sarebbero stati oro che cola. Ora la rosa è se possibile ancora più ristretta rispetto a prima. In difesa due cessioni senza alcun arrivo, a centrocampo oltre allo strapagato Kondo (36) si sono accodate le promesse (e poco più) Lemina e Ucan. Tutto qui. VOTO BLACKBRUN: 5 VOTO GM: 5 VOTO DS: 5 ELIS SAINT GIORGIAIN - Il club francese è stato parecchio segnato dall´essere partito col mercato dalle ore 15, la squadra ha trattato con chiunque, su molteplici tavoli offrendo possibile e impossibile e accendendo veri e propri virtuosismi di mercato. Alla fine si ritrova senza Dybala e Pogba vere bandiere e si ritrova con Bacca e Mandzukic, certamente dei pezzi da novanta ma che a Parigi devono ancora dimostrare ogni cosa. Una rivoluzione in ogni ruolo, ceduti ben 7 trequartisti rimpiazzati dai soli Blaszczykowski e Sansone per una decisa virata verso il 4-3-1-2, o almeno è quello che si è letto tra le righe del mercato. Degli attaccanti in rosa ad inizio mercato non ne è rimasto nemmeno uno perchè oltre ai due big già citati sono arrivati pure i comprimari Luiz Adriano (Pagato 60 però come un superlusso) e Zaza. Un mercato decisamente confusionario che non doveva essere come da dichiarazioni del G.M.: ´´Se salivo alle 20 anzichè alle 15 non avrei scambiato nessuno´´ ma attenzione anche i mercati dello scorso anno furono molto confusionari ma ci voleva per rimescolare le carte e creare quel gran team che poi andrà a vincere lo scudetto, quindi un pelo di fiducia a prescindere se la merita, ma forse la squadra è un pochino corta con la rosa attuale. VOTO ESG: 5,5 VOTO GM: 6,5 FC PANAPIGIAIKOS - ´´Andare avanti per la propria strada´´ è stato il Mantra del club greco per tutto il mercato, nessuno scambio, nessuna trattativa tra società e conferma totale dello schema 4-3-3 con la cessione di Politano ultimo superstite tra i trequartisti. Minirestyling in difesa con gli arrivi di Paletta e Santon. A centrocampo il grande colpo, spesi ben 50 Milioni per Jorginho con però la sensazione che sia stato strapagato, ad affiancarlo i nuovi Gori e Cataldi. In avanti pesanti in ottica 4-3-3 gli arrivi di Toni e Pucciarelli che a lungo andare potrebbero risultare decisivi. Un mercato studiato e ben ponderato e senza tradirsi mai, solo italiani, solo giovani (Toni escluso) e solo talentuosi. Un mercato di buon livello non c´è che dire. VOTO PANAPIGIAIKOS: 6,5 VOTO GM: 6 VOTO DS: 6,5 FC TORDEAUX - Probabilmente il miglior mercato della Fantalega, dolorosa la rinuncia a Bacca ma grazie alla quale sono arrivati il gioiello Dybala e una vagonata di milioni per fare il mercato che hanno permesso ai girondini di muoversi agilmente tra le trattative senza dover operare dolorose rinunce per fare cassa. unico neo essere rimasti col solo Consigli in porta anche se la bandiera del team stà facendo benissimo ma forse in alcuni casi sarebbe servita una riserva. Ritornano all´ovile Gervinho alla 3a stagione al Tordeaux e soprattutto Cuadrado (il più pagato dell´intero mercato di Ottobre) che firma per la quinta stagione consecutiva per i reds. In difesa ottimo l´innesto di Digne (difensore più pagato) che, francese in Francia, è già in odore di fascia da capitano, insieme a lui comprimari come Zaccardo e Coda. Suggestivo pure lo scambio con lo Spagna Praga che ha portato Bertolacci e Iago Falque in Francia ringiovanendo di colpo la squadra, anche se la rinuncia a Biglia è arrivata tra non pochi ripensamenti. Davanti invece il nuovo arrivato Pinilla insieme al recupero di Klose permetterà ai girondini una grande duttilità tattica che li vedrà cambiare spesso pelle da qui a Gennaio. Un mercato molto positivo che ha ringiovanito e rimpolpato alla grande la rosa dei francesi. VOTO TORDEAUX: 7 VOTO GM: 8 VOTO DS: 5,5 PSFRE´ EINDHOBERT - Mercato da sornione, come da solito Psfrè, intavola il primo scambio di prestiti della storia della Fantalega tra Perotti e Muriel e già ci siamo perchè se c´è qualcuno che negli ultimi anni si è meritato l´appellativo di re degli scambi quello è stato Treachi dunque era ovvio che la prima spettasse a lui, come già il primo prestito di sempre con Bonaventura. Per il resto mercato con pochi innesti mirati e il ritorno di Maccarone a Eindhoven per la sesta stagione al Philips Stadium, diventando a furor di popolo una vera e propria bandiera Psfrè. Lo scippo di Blanchard appena ceduto dal Pana la classica mossa che li ha resi famosi come ´´I subdoli´´, nel complesso un mercato con pochi squilli ma concreto e intelligente. VOTO PSFRE´: 6 VOTO GM: 5 (sano) VOTO DS: 6 (fumato) SPAGNA PRAGA - Detto degli scambi di prestiti con il Psfrè e dello scambio che ha portato Hernanes e Biglia a Praga il resto del mercato dello Spagna Praga è stato orientato verso un progressivo rimpolpamento del centrocampo sia numericamente che qualitativamente per abbandonare definitivamente il progetto 4-1-4-1 che obiettivamente era folkloristico ma portava sfiga per puntare decisi alle 3 punte o 2 punte col trequartista nell´evenienza. Un cambio di filosofia radicale cementato dagli arrivi di Lodi, Vecino, Rincon e Badelj a centrocampo. Davanti c´è il ritorno di Maxi Lopez (alla terza stagione in rossoblu) mentre in difesa torna Gamberini dieci anni dopo la sua ultima comparsata al Letnà Stadion nella stagione 2006. Complessivamente un mercato difficile da valutare visto il radicale cambio di orientamento della società, certo sono arrivati dei giocatori buoni e solidi in una squadra già buona e solida che ha raccolto molto meno di quanto poteva sinora. VOTO SPAGNA PRAGA: 6 VOTO GM: 6 VOTO DS: 6 TEOTTENHAM - Il vero mattatore della serata, uno show di sei ore condito da momenti di puro delirio. Vende, compra, tenta di intavolare scambi e trattative con chiunque, urla, strepita, cerca di vendere per due volte sia Torosidis, sia Morrison che Maksimovic (quest´ultimo tentato di rivenderlo quando erà già stato acquistato del Flajax), rischia lo sforo poi il giorno seguente si accorge di aver risparmiato 18 Milioni e spolpa quotidianamente la lista svincolati, uno show sull´acquisto di De Vrij. Un Teo da applausi, un Teottenham che invece non si capisce bene. Squadra poliedrica, forse un poco corta a centrocampo il che costringerà gli inglesi ad essere sempre sul pezzo coi trequartisti almeno sino a Gennaio. Anche se l´arrivo forte è stato in attacco con l´approdo di SuperMario Balotelli (più pagato della tornata a parimerito con Cuadrado) per 71 Milioni. In difesa arrivano due pezzi da novanta come Maicon (3a stagione in biancoblu) e Koulibaly a cementare la difesa, in mezzo tanta confusione ma solo cessioni, sulla trequarti il sottostimato Perisic a 50 Milioni potrebbe rivelarsi un gran colpo, per il resto il poker Birsa-Cerci-Borriello-Matri ha fatto storcere il naso a diversi tifosi. Un inespresso, una merda, un fotomodello e una papera non sono quello che serviva a questa squadra per mantenersi nei piani più alti della Fantalega. VOTO TEOTTENHAM: 5,5 VOTO GM: 9





Realizzazione siti web www.sitoper.it