22 Settembre 2021
News

LA CLASSICA DISAMINA DEL PRESIDENTE DI LEGA SULLA STAGIONE XIX

22-08-2021 13:00 - NEWS FANTALEGA DARFO 2003
Anche la diciannovesima asta della Fantalega Darfo 2003 finisce agli archivi, tra colpi a sorpresa, grandi conferme e tensione generale per un'asta che ha sforato le 17 ore consecutive di trattative e che è stata una durissima maratona per tutti. Indovinato forse il format con inizio nella prima mattinata che ha poi permesso di svolgere durante l'arco della giornata le trattative per circa una decina di ore, le restanti sette ore sono state occupate perlopiù a guardare l'orologio aspettando il Panapigiaikos. Il calciatore più pagato è tornato a essere il portoghese Cristiano Ronaldo acquistato ancora una volta dal Teottenham per 183 Milioni dopo l'agghiacciante parentesi della scorsa stagione quando a essere il più pagato fù, nello stupore generale Ibrahimovic. Il secondo calciatore più costoso è stato Ciro Immobile ritornato al Psfrè per ben 178 Milioni mentre sul terzo gradino del podio troviamo Dzeko accasatosi al Tordeaux per 160 Milioni, tre storie di cuore e di sentimento che hanno in questa asta scritto la storia delle proprie squadre e della Fantalega. Infatti con i 183 Milioni spesi quest'anno l'investimento totale del Teottenham su CR7 si assesta alla roboante cifra di 697 Milioni in 3 anni che lo fanno l'investimento più oneroso su un singolo calciatore di tutta la storia della Lega. Stesso copione per Edin Dzeko che è costato al Tordeaux ben 694 Milioni in 4 anni e si piazza al 2° posto all-time, entrambi i calciatori superano quello che oramai da una decina anni era il recordman della Fantalega e cioè Giampaolo Pazzini per il quale il Tordeaux aveva speso ben 675 Milioni ma in 9 stagioni, capite bene la differenza. Ciro Immobile invece si ferma a quota 538 Milioni spesi per lui in 4 anni dal Psfrè, lontano dai primi due ma diventa cmq l'investimento più oneroso della storia del club olandese superando Nainggolan. L'altra notizia veramente storia è l'undicesima stagione in maglia Tordeaux per Andrea Consigli, che stacca così Philippe Mexes nella speciale classifica in cui stavano appaiati e diventa il calciatore con più stagioni nello stesso club della storia della Fantalega. A livello locale scrivono invece la storia Rolando Mandragora col Panapigiakos, primo giocatore della storia del club greco a giocarci per ben 6 stagioni, e Leonardo Bonucci che con gli inglesi del Teottenham diventa l'unico sinora ad aver giocato a Londra per 5 stagioni, entrambi possono giustamente da ora scrivere il loro nome a caratteri cubitali nella storia dei club in cui militano in questa stagione. Per quanto riguarda le conferme per la prima stagione dopo l'entrata in vigore dei rinnovi di contratto si nota come i calciatori rinnovati siano stati confermati in 5 casi su 8, permettendo a calciatori del calibro di Gosens, Hernandez e Castrovilli di non andare in scadenza di contratto. Dei tre non confermati curiosamente sono stati ricomprati in due: Politano e Tomori mentre l'ultimo era Donnarumma finito tristemente all'estero. L'investimento nelle conferme del Blackbrun su Lautaro Martinez (132 Milioni) è stato il secondo della storia della Lega e si inserisce nel mezzo di due club francesi e precisamente dopo la conferma di Milito per ben 138 Milioni dall'ESG nel 2020 e subito prima della conferma di Dybala per 128 Milioni da parte del Tordeaux nel 2017. Andiamo quindi a analizzare l'operato all'asta squadra per squadra:
AFC FLAJAX - I campioni in carica della Fantalega confermano in porta Meret (5° anno al Flajax) insieme al colombiano Ospina (3° anno in rosa) mentre a fare da terzo c'è un graditissimo ritorno come quello di Marco Sportiello (alla 7° stagione in maglia Flajax). In difesa confermati il colombiano Cuadrado (3° stagione col Flajax) e l'olandese De Ligt sono arrivati diversi elementi a completamente a cominciare da Bastoni pagato ben 26 Milioni, poi l'argentino Martinez Quarta, l'albanese Hysaj (al 3° anno in rosa), il belga Vanheusden, il giovane Carboni oltre al francese Amian, al nigeriano Ebuehi e al bulgaro Hristov per una difesa decisamente internazionale. A centrocampo spesi ben 70 Milioni (7° centrocampista più caro della storia del club) per assicurarsi le prestazioni del pupillo Pellegrini (alla 5° stagione con la maglie dei lancieri) che verrà assistito dal confermato Castrovilli (3° anno in maglia Flajax) e da un gruppetto di giovani come Ricci S., Frattesi , Bandinelli e dal baby norvegese Palumbo. Sulla trequarti tantissimi acquisti di rilievo come spesso accade da queste parti, oltre ai due confermati Berardi (alla 6° stagione col Flajax) e l'armeno Mkhitaryan, il gioiello è l'ucraino Malinovskiy per il quale sono stati spesi ben 69 Milioni (3° trequartista più costoso della storia del club), tornano dopo la scorsa stagione lo svedese Kulusevski, il croato Rebic (alla 3° stagione col Flajax), il danese Damsgaard, il russo Miranchuk oltre al confermatissimo capitano Bernardeschi (all'8° stagione della propria carriera col Flajax). Insieme un gruppetto di giovani molto promettenti che si spera siano il futuro del club, l'argentino Romero, lo spagnolo Moro e i baby Zalewski e Cancellieri. In attacco confermatissimo il serbo Vlahovic (alla 4° stagione con la maglia dei lancieri) insieme al belga padrone di casa Mertens (alla 7° stagione ad Amsterdam) e al navigato Mancuso saranno l'avanguardia della squadra. Dietro di loro tre piccoli baby devono crescere con calma partendo da piccoli e passando per il brasiliano Kaio Jorge e per l'olandese Van Hooijdonk.
BLACKBRUN - Gli inglesi del Blackbrun ripartono dal gruppetto dei soliti noti in porta con l'albanese Strakosha (alla 5° stagione con la maglia giallonera) coadiuvato dallo spagnolo Reina e dal lituano Adamonis. In difesa la stella è l'olandese Karsdorp pagato ben 25 Milioni, insieme a lui un gruppo di ottimi difensori come Lazzari, Biraghi, Ferrari (a quota 4 stagioni in giallonero), Sabelli e Calabria (alla 6° stagione in carriera col Blackbrun) oltre a due giovani stranieri da valutare come lo sloveno Stojanovic e l'austriaco Schnegg. A centrocampo il più pagato è Barella con compagni lo svizzero Freuler, il francese Maxime Lopez, il serbo Lazovic e l'olandese Schouten. Sulla trequarti investimento di ben 50 Milioni per Luis Alberto (7° trequrtista più caro della storia del Blackbrun) che sarà il titolare, dietro lo spagnolo scalpitano capitan Politano (al 4° anno con il Blackbrun) e il connazionale Brahim Diaz. Attacco numericamente molto ridotto ma qualitativamente esplosivo con la conferme dell'argentino Lautaro Martinez e la recompra per il colombiano Duvan Zapata (alla 7° stagione coi gialloneri) pagato ben 140 Milioni (9° attaccante più caro della storia giallonera) oltre al gambiano Barrow.
ELIS SAINT GIORGIAN - Sarà il francese Maignan (5° portiere più caro della storia dei parigini) a difendere la porta dell'ESG nella prossima stagione sportiva, il rumeno Tatarusanu e il baby Plizzari saranno pronti in caso di necessità a sostituirlo. In difesa la stella è il serbo Milenkovic per il quale sono stati spesi ben 26 Milioni, il resto del reparto è composto da Faraoni e dal confermato Dimarco (3° stagione sotto la Tour Eiffel per lui) oltre al brasiliano Bremer, l'inglese Smalling, lo svizzero Djimsiti, il gambiano Colley, il danese Kjaer e il baby rumeno Dragusin. Centrocampo di grande sostanza e qualità grazie al croato Pasalic pagato ben 32 milioni e che trova nel reparto due connazionali come Ilic e Perisic insieme allo spagnolo Fabian Ruiz, il ceco Barak, il cileno Pulgar, il turco Elmas e lo slovacco Lobotka. Sulla trequarti confermato a furor di popolo il brasiliano Joao Pedro (alla 3° stagione con l'ESG) che andrà però a scadenza, il suo vice sarà lo spagnolo Callejon. In attacco grandi movimenti con l'acquisto del francese Giroud per ben 105 Milioni che davanti sarà affiancato da Caputo e Quagliarella per un esplosivo attacco da ben 107 anni complessivi a cui di sicuro non mancherà esperienza e malizia, in caso a sostituirli il 32 enne austriaco Arnautovic per continuare sulla stessa linea mentre il confermato nigeriano Simy, il bosniaco Djuric e l'uruguaiano Satriano chiudono il reparto.
FC PANAPIGIAIKOS - I greci del Panapigiaikos si presentano dopo anni ai nastri di partenza con l'etichetta di grande favorita a causa di un attacco veramente atomico (sulla carta) come non se ne vedevano da anni e che promette scintille per tutto l'arco della stagione. In porta i biancoverdi si affidano all'esperto portoghese Rui Patricio pagato ben 23 Milioni (6° portiere più caro della storia del club), il secondo sarà il brasiliano Fuzato, il terzo il baby Boer. Difesa rocciosa con l'olandese De Vrij stella pagato ben 32 Milioni, la tanto agognata coppia di neri al centro sarà invece composta dall'inglese Tomori e dal senegalese Koulibaly, completano il reparto l'albanese Ismajli e il brasiliano Luiz Felipe oltre a Romagnoli (3° anno al Panapigiaikos), Lovato e Buongiorno. A centrocampo si spendono ben 25 Milioni per scrivere la storia con Rolando Mandragora che diventa il calciatore con più stagioni in maglia Pana della storia con ben 6 in carriera staccando il numeroso gruppetto con cui condivideva la vetta in precedenza. Insieme a lui a centrocampo ci saranno l'algerino Bennacer (3° stagione in grecia), lo svedese Svanberg, l'israeliano Peretz, l'argentino Dominguez oltre a Maggiore, Maleh e Ladinetti. Sulla trequarti un solo acquisto, di prospettiva, ma con una qualità di fondo pazzesca come il tedesco Samardzic. E veniamo al super reparto di cui tanto si parla, solo 4 nomi ma potenzialmente tutti in grado di fare vincere una Fantalega da soli se in un anno di grazia, come riuscirà a gestirli il duo greco? La conferma del nigeriano Osimhen congiunta a quella del colombiano Muriel ha decisamente spostato gli equilibri, aggiungere a loro due l'inglese Abraham e lo svedese Ibrahimovic è stato uno splendido equilibrismo di mercato.
FC TORDEAUX - La solita rosa non molto numerosa ma sempre velenosa e piena di talento. In porta scritta la storia come già detto con Consigli (all'11° stagione coi francesi) ma pure Pegolo, alla 7° stagione col Tordeaux non scherza. In difesa due conferme eccellenti come quella del tedesco Gosens (3°anno col Tordeaux) e del danese Maehle hanno fatto da punto di partenza, lo slovacco Skriniar pagato ben 30 Milioni (8° difensore più caro della storia del club) è stata la stella del mercato dei francesi, a completare il reparto troviamo invece gli uruguaiani Vina e Godin (3° anno coi girondini), il brasiliano Ibanez oltre al tedesco Gunter e a Darmian. Il serbo Milinkovic-Savic pagato ben 72 Milioni (3° centrocampista più caro della storia del club) è la superstella del centrocampo dei francesi che può contare anche sull'ivoriano Kessie, sul cileno Vidal e sui vari Sensi, Cristante (che conta 4 anni di militanza nel Tordeaux) e Tonali. Trequarti molto talentuosa ed equilibrato con stella l'argentino Nico Gonzalez per il quale sono stati spesi ben 40 Milioni, seguito dallo sloveno bandiera Ilicic (ben 7 stagioni per lui coi francesi), da Pessina e dai due confermati: il serbo Djuricic (per Filip è il 4° anno con la maglia dei girondini) e il messicano Lozano. In attacco il grande ritorno del pupillo bosniaco Dzeko (alla 4° stagione nel club e che con 160 Milioni abbatte qualsiasi precedente record di investimento del club), reparto completato dallo spagnolo Morata e dal paraguaiano Sanabria.
PSFRE' EINDHOBERT - Gli olandesi del Psfrè Eindhobert puntano forte sul ritorno dopo 6 anni della bandiera Handanovic (6° stagione a Eindhoven) in porta, insieme allo sloveno troviamo il rumeno Radu e Cordaz a chiudere il reparto. In difesa il più costoso è Di Lorenzo (alla 4° stagione col Psfrè) pagato ben 26 Milioni, insieme troviamo una nutrita colonia italiana formata da capitan Acerbi (8 per lui le stagioni con i grigiorossi), da Toloi, Parisi, Zortea, il redivivo Caldara (6° anno a Eindhoven per lui), Bonifazi e dall'olandese Dijks che chiude il reparto. A centrocampo confermato il polacco Zielinski per ben 38 Milioni (3° anno al Psfrè) oltre al quale trovimo Locatelli (3° anno con gli olandesi), l'uruguaiano Bentancur e l'olandese Strootman. Sulla trequarti colpo stellare con l'argentino Dybala pagato ben 111 Milioni che diventa il trequartista più pagato della storia del club superando Insigne 2019 con 107 Milioni. A completare il reparto proprio lo stesso Insigne (alla 4° stagione con il Psfrè) oltre all'albanese Bajrami, al croato Pjaca e alla bandiera Bonaventura (per l'italiano è il 7° anno a Eindhoven). In attacco graditissimo il ritorno di Ciro Immobile (al 4° anno col Psfrè) che con i 178 Milioni spesi (8° attaccante più caro della storia del club) per lui diventa l'investimento più oneroso della storia del club superando Nainggolan e raggiungendo la stratosferica quota di 538 Milioni. A coprire le spalle al bomber ci saranno l'ecuadoregno Caicedo e il baby Piscopo.
SPAGNA PRAGA - Il prescelto per la porta dello Spagna Praga è ancora una volta il polacco Szczesny (alla 3° stagione a Praga), il suo secondo sarà Perin mentre il terzo sarà Pinsoglio (3° anno con lo Spagna Praga). La stella della difesa sarà l'argentino Molina pagato ben 21 Milioni, il resto del reparto è molto ben assortito a partire dalla conferma di Mancini, troviamo il brasiliano Alex Sandro, il danese Stryger Larsen, i greci Lykogiannis e Nikolaou, l'ivoriano Singo oltre ai baby Ruggeri e Udogie. A centrocampo pesante conferma quella del francese Veretout (alla 3° stagione a Praga in carriera) per ben 39 Milioni, il reparto sarà poi composto dal norvegese Thorsby, dal polacco Linetty, dal brasiliano Walace e dai francesi Rabiot e Makengo. Sulla trequarti i veri fuochi d'artificio del club ceco con l'acquisto di Zaniolo per ben 61 Milioni (3° trequartista più caro della storia del club) che sarà affiancato dal confermato Chiesa oltre che dal brasiliano graditissimo cavallo di ritorno Felipe Anderson (3° stagione con la maglia rossoblu), dal turco Calhanoglu, dall'ivoriano Boga e da Orsolini e Zaccagni. In attacco molti nomi tutti di grande valore ma che porteranno inevitabilmente a ballottaggi continui nelle prossima gare visto l'unico posto a disposizione, si parte dall'uzbeko Shomurodov per il quale sono stati spesi ben 50 Milioni, poi una nutrita colonia italiana composta da Gabbiadini, Cutrone, Pavoletti, Scamacca e dal baby sierraleonense Kallon.
TEOTTENHAM - Gli inglesi del Teottenham confermano a furor di popolo l'argentino Musso come portiere, destinati a sostituirlo saranno Vicario, Brignoli e Rossi in caso di forfait. In difesa fanno drizzare le antenne i numeri dell'olandese Dumfries pagato ben 36 Milioni (4° difensore più caro della storia del club inglese) che dovrà essere il perno difensivo della squadra, fà rumore anche il ritorno di Bonucci che diventa il calciatore con più stagioni nella storia in maglia Teottenham con 5 in carriera superando tutto il nutrito gruppetto che si era fermato a quota 4. Completano il reparto il pupillo francese Theo Hernandez (alla 3° stagione col Teottenham) oltre al turco Demiral, al giapponese Tomiyasu, al tedesco Czyborra e agli affidabili Zappa e Augello. A centrocampo il grande colpo è il ritorno dell'argentino Pereyra (3° stagione a Londra in carriera) dopo anni per il quale sono occorsi ben 51 Milioni di investimento. Tantissimi nomi per completare il reparto per una mediana che conta ben 11 elementi molto internazionali, si parte dal rumeno Marin, sino all'ucraino Kovalenko, passando per il ceco Jankto (!!!!) sino al brasiliano Hernani, nel mezzo gli statunitensi McKennie e Busio oltre allo spagnolo Villar e ai baby italiani Segre, Crociata e Fagioli. In attacco ci si affida di nuovo alle prestazioni del portoghese Cristiano Ronaldo (3° anno a Londra in carriera) già topscorer di sempre e investimento più oneroso del club ora lo è dell'intera Lega avendo superato pure i 675 Milioni di Pazzini in 9 stagioni. Anche nella Fantalega Darfo 2003 per l'asso portoghese si parla sempre di un record dopo l'altro. A fare da spalla al portoghese troviamo diversi profili molto interessanti per lo più italiani come Belotti, Raspadori e la bandiera Lasagna (4° stagione con la maglia del Teottenham) oltre all'olandese Lammers e al baby polacco Buksa.





Realizzazione siti web www.sitoper.it