27 Giugno 2019
News

TWELVE YEARS LATER: INCREDIBILE IN GRECIA, LA FA CUP AL PANAPIGIAIKOS

07-05-2019 19:30 - NEWS FANTALEGA DARFO 2003
Sono serviti dodici anni, fantacalcisticamente un'eternità, ai greci del Panapigiakos per alzare un nuovo trofeo dopo il celeberrimo Doblete (mai ripetuto) con Scudetto e Coppa di Lega nella stessa stagione, correva l'anno 2007. Per rompere la maledizione è servita una cornice d'eccezione come l'Apostolos Nikolaidis tinto a festa per la finale della FA Cup che i verdi avevano l'onore di organizzare in questa stagione e che con grande caparbietà (e un gran numero di turni casalinghi) gli ateniesi hanno raggiunto. A rendere ulteriormente dolce il ritorno al successo il fatto che sia arrivato dopo una gara entusiasmante e piena di colpi di scena contro i rivali di sempre del Teottenham che sembravano (anche dai sondaggi) i grandi favoriti della vigilia nonostante il fattore campo avverso per la stragrande superiorità in fatto di esperienza nelle finali di coppa. Invece il Panapigiaikos riesce ad inchiodare i londinesi sul 2-2 al termine dei tempi regolamentari e portare la sfida ai calci di rigore dove sale in cattedra l'eroe che non ti aspetti, il baby polacco Dragowski (nella sostanza il terzo portiere del club dietro a Gollini e Lafont) si inventa la gara della vita e para la bellezza di 7 rigori agli avversari, la sfida si trascina infatti con una lunga snervante e coinvolgente serie ad oltranza di rigori che porterà le squadre a calciare la bellezza di 8 penalties per una sino all'apoteosi del rigore segnato da Izzo che fà esplodere uno stadio raccolto intorno ai propri idoli e una nazione intera che aspettava da una vita di poter scendere in strada per festeggiare. Per i greci si tratta del 3° titolo della storia del club che in precedenza aveva già vinto Scudetto e Coppa di Lega nell'annata di gloria del 2007, la FA Cup conquistata lascia così momentaneamente il fardello della squadra che non vince qualcosa da più anni sulle spalle del Blackbrun fermo alla Supercoppa conquistata nel 2009 (ma con l'occasione di rifarsi nell'arco di quindici giorni con la finale di Coppa di Lega da disputare) e inoltre muove il muro dei 930 Euro nella classifica del Blasone immutata dalla stagione 2011/12, un deciso passo verso la rinascita. Si trattava della 5° finale della storia del Panapigiaikos (con due affermazioni) mentre per il Teottenham era l'undicesima finale per il club (che rimane fermo a quota 5 affermazioni). Per quanto riguarda i calciatori sono 4 i titoli personali conquistati dallo svedese Ekdal (anche una Supercoppa con lo Spagna Praga e una doppietta Coppa Italia-Supercoppa col Psfrè) il plurititolato di questo Pana mentre si ferma a quota 3 trofei un nutrito nugolo di giocatori dall'eroe di giornata Dragowski (unico sinora a vincere entrambe le FA Cup disputate nella Fantalega alle quali aggiunge la Coppa Italia col Flajax), passando per Toloi (anche uno Scudetto e una Supercoppa con lo Spagna Praga), Izzo (uno Scudetto con l'ESG e uno con lo Spagna Praga), Maksimovic (due Scudetti col Flajax), Mandzukic (due Supercoppe una col Tordeaux e una con lo Spagna Praga) sino al capitano Icardi (che ha vinto la Supercoppa d'inizio anno col Flajax e ha in bacheca anche una Coppa di Lega col Teottenham).





[Realizzazione siti web www.sitoper.it]