01 Dicembre 2020
News

PEZZELLA E MILIK I GRANDI COLPI DI UN MERCATO POVERO, RIVOLUZIONE TEOTTENHAM

06-11-2017 17:00 - NEWS FANTALEGA DARFO 2003
Un mercato più spettacolare per il contorno scenico che non per i colpi mossi con tanti club frenati un pò dalla paura di rischiare a vendere qualche mezzo big per monetizzare e un pò per la pochezza che offriva il mercato, eppure diversi nomi interessanti sono girati e qualcuno sottotraccia potrebbe aver fatto l´affare della stagione. I grandi colpi rispondono ai nomi di Gèrman Pezzella, difensore argentino acquistato dai greci del Panapigiaikos per 36 Milioni e il girovago Arkadiusz Milik acquistato dal Teottenham per l´identica cifra. A seguire un gruppo di grandi giovani interessanti perchè a completare il podio ci sono sempre a parimerito il ceco Antonin Barak acquistato dallo Spagna Praga per l´iperbolica cifra di 29 Milioni (il giocatore voleva Praga a tutti i costi essendo nato nelle vicinanze) e l´argentino Maxi Lopez che approda all´ESG. Il trequartista più caro della sessione sarà invece Cuadrado al Flajax per 22 Milioni, mentre il portiere più caro è risultato Viviano per 16 Milioni sempre agli olandesi. La grande rivoluzione l´ha compiuta il Teottenham che ha rifatto la difesa da capo (soli 3 superstiti), ha venduto tanto a centrocampo ma ha integrato con due grandi trequartisti come Nani e De Paul con ben 12 nuove facce in rosa. Il Blackbrun stà diventando sempre più il mago dei prestiti, dopo averne intavolati diversi nella scorsa stagione inizia quella corrente piazzando ben 3 giocatori in prestito (Veretout, Marchisio e Perica) e prendendone 2 in rosa (Astori e Luis Alberto), club notoriamente molto attivo e strategico sul mercato degli scambi. Ma andiamo con ordine a ricostruire squadra per squadra l´andamento della serata di mercato.
AFC FLAJAX: Fino all´ultimo con la strategia in bilico causa diversi scambi di mercato col punto di domanda ancora aperto, si chiude per due scambi intavolati da tempo ma lo si fà proprio all´ultimo secondo, in un tourbillon di prestiti al Blackbrun finisce Astori (in cambio di Perica) e Falcinelli passa al Pana (in cambio di Politano), tutte situazioni da ridefinire a Gennaio. Il mercato è stato il solito elogio alla rosa ampissima del club di Amsterdam che conta ora in rosa 39 giocatori. Sono arrivati due portieri per puntellare il reparto: Viviano e Mirante (grande festa per il portiere alla sua 6° stagione in maglia Flajax, avventura iniziata nel lontano 2007/08), necessaria la cessione di Lamanna per non ingrossare troppo il reparto. In difesa prestato Astori se ne vanno anche Karsdorp, De Sciglio e Cabrera mentre arrivano diversi giocatori promettenti come Cancelo, Van der Wiel, Mario Rui (per il portoghese è il 3° anno al Flajax), Izzo, Helander e Simic. Coperta corta a centrocampo dove salutano Rincon, Murgia e Viola sostituiti dai soli Radovanovic e Missiroli (4° stagione ad Amsterdam). Sulla trequarti se ne vanno Keita (addio annunciato da tempo), Eysseric e Farias mentre arrivano Cuadrado, Di Francesco e il promettentissimo sudcoreano Lee Seung-Woo oltre al prestito di Politano fino a Gennaio. In attacco se ne và momentaneamente Falcinelli, prende il suo posto il croato Perica (in prestito dal Blackbrun) e viene tesserato il giovanissimo Tumminello ex Tordeaux attualmente in convalescenza. In sostanza il solito mercato pieno di tantissimi nomi ma che in realtà ha cambiato poco o nulla dell´assetto titolare della squadra (probabilmente solo in porta si sentirà l´influsso), andranno avanti i soliti titolari che sinora hanno fatto bene, forse c´erano i margini di manovra per ingaggiare qualche mezzo big. VOTO: 5,5
BLACKBRUN: Mercato molto scoppiettante quello degli inglesi per quanto riguarda gli scambi tra società ma piuttosto tranquillo quello in fase d´asta. In fase di scambi come sempre molto attivo il duo inglese si stà specializzando in prestiti a medio e lungo termine con ben 5 giocatori mossi tra entrate e uscite con questa modalità. Per il resto ci sono stati pochi e mirati ritocchi (orientati probabilmente al passaggio definitivo al 4-1-4-1) alla rosa. In difesa è stato salutato con infinita tristezza l´algerino Faouzi Ghoulam che stava facendo una stagione strepitosa ma è stato fermato dalla rottura del legamento crociato, con molta meno tristezza ha fatto le valigie Miangue, al loro posto sono arrivati Regini e Astori in prestito dal Flajax. A centrocampo nessun arrivo mentre Marchisio e Veretout partono entrambi in direzione Spagna Praga in prestito fino al termine della stagione (anche perchè in rosa serviranno meno centrocampisti). Sulla trequarti lo spagnolo Berenguer ai saluti sostituito egregiamente dal duo Joao Mario e soprattutto Luis Alberto (dallo Spagna Praga fino a Giugno), davanti necessario il sacrificio di Perica. Un mercato di pochi e mirati innesti che potrebbe regalare qualche soddisfazione al club inglese, tutti acquisti volti in un´unica direzione: il 4-1-4-1 e la sensazione che se vuoi prestare un giocatore in giro devi rivolgerti a Don Bruno per il placet. VOTO: 6
ELIS SAINT GIORGIAIN: Mercato come da tradizione per il club parigino: due/tre big e diversi acquisti low cost per puntellare la rosa e scommettere sul futuro di qualche giovane emergente entrato nell´orbita dei rossoblu oltre alla solita repellenza interiore verso qualsiasi tipo di scambio, prestito, ecc. In difesa nonostante le smentite salutano sia Dalbert che Vitor Hugo in un siparietto humour, con loro anche Di Chiara e Gravillon. Arrivano però grossi nomi per rinforzare il reparto arretrato come Radu e Lichtseiner, in più un mestierante come Rossettini e la scommessa Gabbia. A centrocampo via come annunciato il trio Ingelsson, Joao Schmidt e Kiyine sostituiti male dal solo Zanellato. Sulla trequarti via Zekhnini e dentro Gil Dias come alternativa e Pierini come scommessa. In attacco se ne và Vido che strapagato ha deluso e a sorpresa dopo 3 anni Borriello che era in scadenza, per sostituirlo un altro grande vecchio come Maxi Lopez che deve prendere per mano i giovani dell´attacco dell´ESG. Il solito mercato di pochi botti e qualche scommessa, forse andava fatta qualche rinuncia in più per avere più denaro ma comunque stiamo parlando di una società che è stata presente in tantissime trattative e che ha vagliato quasi ogni giocatore e la difesa che era il tallone d´achille è stata rinforzata. VOTO: 6
FC PANAPIGIAIKOS: Ancora scioccati dal dramma Milik (il polacco alla fine è stato ceduto) i greci si buttano a capofitto in un mercato teso a rinforzare la squadra soprattutto nel reparto offensivo. Arriva il primo scambio di prestiti della storia del club e insieme ad essi il primo assegno della storia della Fantalega staccato come conguaglio sull´acquisto e che permetterà ai greci di avere un milione in più anche nella prossima stagione, ossigeno puro per un club in difficoltà finanziarie da qualche anno. Per quanto riguarda le novità in difesa salutano la compagnia i delusi Moreno, Samir e Milenkovic, in entrata ecco i rimpiazzi Venuti e Walllace e il supercolpo Pezzella, calciatore più pagato della sessione e 3° difensore più caro di sempre della storia del Pana. A centrocampo via Balic senza rimpiazzo alcuno mentre sulla trequarti detto di Politano finito al Flajax per qualche mese ecco gli innesti dei giovanissimi Pjaca e Gerson insieme al veterano Eder. In attacco la dolorosa separazione dal polacco Milik ha finanziato tutto il resto del mercato, inclusi gli arrivi degli esperti Borriello e Matri (alla 3° stagione in carriera con la maglia del Pana) insieme al prestito di Falcinelli. In sostanza un mercato intelligente che ha riempito le lacune esistenti in rosa con un mix di giovani ed esperti tutti già pronti per giocare, carissimo il difensore argentino Pezzella, ok che serviva un difensore buonissimo dietro, ok che i prezzi erano un pò imbugiarditi dal primo mercato ma risulta il 3° difensore più caro in 15 anni di storia del club, forse c´è stata una piccola sopravvalutazione. VOTO: 6
FC TORDEAUX: Un mercato da comparsa quello del club girondino con nessuno scambio (e nessun tentativo di metterne in atto) e pochissimi milioni a disposizione per il mercato con pochi innesti perlopiù di scommesse con la speranza che possano essere i nomi che volteranno la stagione dei francesi. In difesa via Murru per il francese Dalbert (che aveva da poco consumato il divorzio dall´altro club francese della Fantalega). A centrocampo arriva Marko Rog, grandissimo prospetto croato giovanissimo per rinforzare la mediana. In attacco le cessioni di "peso": via Babacar e il giovanissimo Tumminello (vittima di un gravissimo intervento al crociato) mentre arrivano lo stagionato Meggiorini e il baby Vido. Un mercato di conservazione, più che altro giocando qualche fiches sul proprio futuro. Forse occorreva una dolorosa rinuncia a qualche big che stà demeritando (i riferimenti a Berardi, che ha già rovinato la stagione scorsa dei girondini, sono tutt´altro che casuali) per rinforzare in tutti i reparti la squadra che come sempre è la meno ampia come numero di giocatori della Fantalega, nei mesi più freddi potrebbe essere un limite. VOTO: 5,5
PSFRE´ EINDHOBERT: Mercato quello del club olandese viziato dall´assenza del ds Bertini, deux ex machina del tabellone ufficiale della Fantalega con un Treachi impegnato nel doppio ruolo di gm del Psfrè e segretario del Presidente di Lega che lo farà sostanzialmente ammattire togliendo energie e concentrazione preziose al mercato dei subdoli. Che infatti sarà meno subdolo del solito. Tanti tentativi di intavolare scambi tra società tutti rigorosamente falliti hanno portato il club alla conferma del blocco che stà facendo male in campionato ma benissimo in Coppa di Lega con pochi innesti. Serviva un portiere di livello ed è tornato Berisha dopo la scorsa stagione, a fargli posto il greco Karnezis volato in Inghilterra. In difesa liberano l´armadietto Martella e Bastoni mentre i nuovi acquisti sono Tonelli e Dusan Basta alla 3° stagione in carriera a Eindhoven. Per il resto il club opera solamente (poche) cessioni ringraziando Duncan e Pinamonti ma dandogli comunque il benservito. Alla fine un mercato difficile per il gm Treachi che oltre al tabellone e alle pressioni del Presidente di Lega ha dovuto vincere anche la solitudine, rimandando così i soliti sberleffi da acquisto dell´ex tutti per il Mercato di Gennaio, la squadra rimane quella che era in sostanza. VOTO: 5,5
SPAGNA PRAGA: Il club della Repubblica Ceca si muove sulla falsariga della scorsa stagione iniziando tra 4-3-3 e 4-3-1-2 per poi virare fortemente sul solo tridente dopo il mercato, la cessione di Luis Alberto al Blackbrun (ma è solo un arrivederci) ha di fatto estromesso i trequartisti dalla rosa rossoblu integrando però con due ottimi centrocampisti come Veretout e Marchisio che saranno utilissimi in corso d´opera proprio per il 4-3-3. In difesa via Oikonomou, lo squalificato Lucioni e il deludente Andreolli e spazio a De Silvestri, Nagatomo e Chiriches, livello di qualità parecchio più alto. A centrocampo detto dei due uomini Blackbrun ingaggiati fino al termine della stagione sono arrivati anche due nomi top per il mercato che era come Brozovic e il pupillo di casa (è cresciuto poco lontano dal Letnà) Antonin Barak che risulta il 3° giocatore più costoso della sessione con i suoi 29 Milioni di ingaggio. A fare posto a tutto questo ben di dio sono Missiroli, Barreto, Zuculini e Crociata come ampiamente annunciato. Tabula rasa sulla trequarti con la cessione di Ounas e la rinuncia a Luis Alberto fino a Giugno. In attacco nessun innesto ma l´importante cessione di Destro che di fatto ha finanziato gran parte della rifondazione della squadra. Un mercato molto intelligente con la rinuncia al trequartista per monetizzare, una mossa che già nella scorsa stagione ha pagato, in sostanza molto più forte in difesa e a centrocampo perdendo poco o niente davanti. Un gran mercato. VOTO: 7
TEOTTENHAM: Il mercato degli inglesi è stata una vera e propria rivoluzione annunciata. Tanti acquisti e parecchia qualità in arrivo con anche diverse rinunce ma nessuna veramente dolorosa. In difesa se ne vanno addirittura in 6 per vari motivi: da Zappacosta via da due mesi, al lungodegente Wallace, fino ai deludenti Letizia, Pezzella, Caceres e Torosidis. Ben otto novi invece quelli in entrata per rinforzare il reparto con una batteria di gente parecchio variopinta, dal campione del mondo Howedes, fino ai giovanissimi Andersen e Filipe Luiz passando per i nazionali Strinic, Asamoah e Stryger Larsen sino ai mestieranti Ansaldi e Biraghi, tutta bella gente che si spera renderà la difesa Teottenham un posto migliore. A centrocampo arrivano le cessioni per finanziare la rifondazione difensiva, se ne vanno senza essere rimpiazzati Rog, Gonalons e Melegoni. Sulla trequarti addio per sfinimento di Joao Mario sostituito da due grandi nomi come De Paul e Nani, se non si fosse capito sarà ancora più 4-1-4-1 di prima. In attacco via i gregari Galabinov e Iemmello per gli innesti di Babacar e dell´infortunatissimo Milik costato comunque 36 Milioni (giocatore più pagato della finestra insieme a Pezzella). Un mercato improntato al definitivo smembramento del centrocampo per costruire una difesa più solida e rinforzare la trequarti, missione riuscita, manca magari ancora l´uomo che fà la differenza davanti ma se dovesse riuscire la scommessa Milik potremmo avere di fronte un crack per i prossimi 3 anni. Qualche incertezza sui nomi scelti per la retroguardia, nonostante il numero elevato a una certa può esserci ancora il rischio di essere corti. VOTO: 6,5
Il livello della serata di mercato è stato altissimo con un ritmo incalzante e tante novità corpose per i club della Fantalega, dalla novità dei blocchetti degli assegni personalizzati dei club fortemente voluti dalla dirigenza della Lega alla nuova formazione di mercato a ferro di cavallo sino alla grandissima novità della FA Cup di cui tratteremo più ampiamente a parte, insomma pur se con un mercato povero una serata comunque da ricordare. Appuntamento ora se tutto andrà nel verso giusto per Sabato 3 Febbraio 2018 per la prossima finestra di mercato di Gennaio come di consueto in programma all´Hilteon Hotel, sperando che la data possa essere confermata per passare una serata di mercato in tranquillità assoluta. Nell´attesa gustiamoci la cena di Natale che quest´anno sarà organizzata dalla società Panapigiakos, conoscendo il duo sarà epica....





Realizzazione siti web www.sitoper.it